14:21 15 Ottobre 2018
Premier dell'Italia Giuseppe Conte

Conte: "grave ferita all'Italia, ci impegneremo per la sicurezza delle infrastrutture"

© AFP 2018 / Andreas Solaro
Italia
URL abbreviato
1390

Il primo ministro Giuseppe Conte, all'uscita dalla riunione del Comitato d'Emergenza in Prefettura a Genova ha elogiato il lavoro dei soccorritori e sottolineato la solidarietà offerta da diversi paesi stranieri.

Ecco le dichiarazioni fatte dal primo ministro alla stampa:

I dati confermano che è una tragedia che ha inferto una grave ferita a Genova, alla Liguria e all'intera Italia. Ho ricevuto la solidarietà di tanti leader europei,  direttamente o in via diplomatica. E' stato di conforto poter dire ai leader stranieri che ci hanno offerto supporto che non ne abbiamo bisogno, perchè la nostra macchina del soccorso ha funzionato alla perfezione.

Dopo aver espresso la riconoscenza del governo nei confronti dei soccorritori, il premier Conte si è soffermato sulle cause possibili del crollo:

E' una tragedia che ci avvicina tutti e ci spinge a interrrogarci sulle cause. Tutti si devono interrogare. Tutte le autorità competenti e tutte le persone che hanno responsabilità. I ministri del governo domani saranno qui, ed avvieremo un piano straordinario per assicurare il monitoraggio delle infrastrutture. Questo ponte è stato aperto nel 1967 ed era un ponte che all'epoca è stata un'opera molto ardita, ma è evidente che quando passano alcuni decenni le verifiche e la manutenzione debbano essere fatte in maniera più stringente.

Tutti i cittadini devono viaggiare sicuri e ci impegneremo affinchè queste tragedie non accadano più. — ha concluso Conte.

In precedenza Conte si era recato sul luogo del crollo del ponte Morandi insieme al presidente della Regione Ligura Giovanni Toti ed ai responsabili di Protezione Civile e Vigili del Fuoco.

Tags:
Genova
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik