15:33 02 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
505
Seguici su

Il ceceno arrestato per terrorismo in Italia Eli Bombataliev pianificava una serie di attacchi terroristici in cui cercava di coinvolgere la moglie Marina Kachmazova, cittadina russa espulsa nel suo Paese d'origine per motivi di sicurezza nazionale. Lo hanno dichiarato i vertici della Procura di Bari in una conferenza stampa.

Secondo i media italiani, la polizia ha arrestato un fondamentalista islamico, ritenuto uno dei possibili aggressori durante l'attacco alla casa della stampa a Grozny (capitale Cecenia) nel 2014. A seguito delle indagini, le autorità italiane hanno espulso due albanesi e una 49enne russa: il ceceno cercava di indottrinarli alla Jihad e voleva che la donna, sua moglie, compiesse un attacco kamikaze con una cintura esplosiva.

Secondo la Procura di Bari, grazie alle intercettazioni si è scoperto che Bombataliev spingeva i suoi conoscenti a compiere un grande attacco terroristico. Nelle intercettazioni ambientali degli inquirenti, il ceceno affermava che bisognava colpire non solo "gli infedeli", ma anche i musulmani che non credono nella Jihad.

"Non c'è dubbio che preparava un grande attentato. Dal momento che l'arrestato cercava di convincere la moglie ad indossare una cintura esplosiva, le sue motivazioni erano chiare… Dice di non poter formare una famiglia normale, perché quando riceverà la chiamata, deve essere pronto al martirio: parole chiare che non lasciano dubbi sulla preparazione di attacchi terroristici,"- ha dichiarato il procuratore di Bari Giuseppe Volpe citato dall'agenzia askanews.

Gli investigatori ritengono che Bombataliev pianificava un attacco terroristico fuori d'Italia, molto probabilmente in Belgio.

Secondo Volpe, l'islamista era membro dell'organizzazione considerata terroristica in Russia "Emirato del Caucaso".

Secondo i dati preliminari, l'uomo aveva combattuto in Siria nel 2014 e nel 2015 dalla parte dei terroristi, dopodichè era finito in Belgio. In Italia il 38enne ceceno si era stabilito a Foggia, in Puglia, dove saltuariamente faceva l'imam nel centro islamico locale e si impegnava nelle attività della comunità musulmana.

Tags:
ISIS, Giustizia, Terrorismo, arresti, Belgio, Russia, Cecenia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook