Widgets Magazine
02:54 21 Luglio 2019
Elezioni in Italia

Elezioni amministrative Italia, le grandi città al ballottaggio

© REUTERS / Ciro De Luca
Italia
URL abbreviato
210

A Roma Virginia Raggi stacca tutti e sfiderà il dem Giachetti, che supera la candidata Fdi Giorgia Meloni. A Napoli Pd fuori dal ballottaggio, a Milano è testa a testa Sala-Parisi. M5S forte anche a Torino, dove sfiderà il sindaco uscente Piero Fassino.

Al termine di una nottata di scrutini, nelle prime ore di questa mattina si è avuto il panorama complessivo del voto che ieri ha visto le più grandi città italiane alla prova delle urne, per il rinnovo delle amministrazioni comunali.

A Roma pronostico rispettato, con Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle, prima donna ad arrivare al ballottaggio per il Campidoglio, che stacca i suoi sfidanti con il 35% dei voti e va al secondo turno contro il candidato del Pd Roberto Giachetti, che dopo la paura delle prime proiezioni che lo vedevano in lotta con Giorgia Meloni, candidata della "destra lepenista", ottiene il 24,8% delle preferenze. Male l'altro candidato di centrodestra Alfio Marchini, che racimola appena il 10%.

Anche a Milano non ci sono sorprese di rilievo: tra 15 giorni a sfidarsi per la poltrona di primo cittadino ci saranno Stefano Parisi per il centrodestra e Beppe Sala, candidato fortemente voluto dal governo e ieri vincitore per un'incollatura.

Napoli verso la conferma di Luigi De Magistris: nonostante l'ex magistrato sia il primo sindaco uscente nella storia della città a non essere riconfermato al primo turno, le possibili convergenze di voti M5S e liste civiche potrebbe rendere vano l'exploit di Gianni Lettieri, candidato del centrodestra e arrivato secondo con il 24%, contro il 42% di De Magistris.

Sorpresa a Torino, dove Matteo Renzi si era speso personalmente in campagna elettorale e dove gli analisti prevedevano una facile riconferma del primo cittadino Piero Fassino: Chiara Appendino del M5S infatti, strappa il 30% dei voti, guadagnandosi la possibilità di sfidare il sindaco Fassino tra 15 giorni.

Calo evidente del Pd a Bologna, storica roccaforte di voti democratici: Virginio Merola, sindaco uscente, vince il primo turno ma non stacca i suoi avversari, fermandosi al 39%. Il prossimo 19 giugno sfiderà la leghista Lucia Borgonzoni, arrivata seconda con il 22% delle preferenze. 

Correlati:

Elezioni Italia, si voterà soltanto domenica
Elezioni Roma, Berlusconi: Divisi consegniamo l'Italia alla sinistra
Tags:
Politica Italiana, politica interna, Elezioni, elezioni amministrative, PD, M5S, Piero Fassino, Luigi De Magistris, Stefano Parisi, Virginia Raggi, Beppe Sala, Alfio Marchini, Giorgia Meloni, Roberto Giacchetti, Matteo Renzi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik