13:36 17 Novembre 2018
Massimiliano Latorre e Salvatore Girone

Marò, Corte Suprema indiana: Immediato rientro Girone

© AP Photo / Aijaz Rahi
Italia
URL abbreviato
220

La soddisfazione del governo italiano per il pronunciamento della Corte suprema di New Delhi. Gentiloni: premiato impegno.

La Corte Suprema indiana, ottemperando alla decisione del Tribunale per l'arbitrato dell'Aja, ha disposto oggi l'immediato rientro di Salvatore Girone in Italia. Il fuciliere di Marina italiano, bloccato dalle autorità indiane all'ambasciata italiana nel Paese da 4 anni potrà così fare rientro in Italia, almeno fino alla decisione che lo stesso Tribunale arbitrale internazionale, chiamato a pronunciarsi quale dei due Paesi abbia titolo a processare i due militari italiani, per l'omicidio di due pescatori della regione del Kerala indiano avventa nel 2012.

Soddisfazione da parte del governo italiano. Matteo Renzi, appresa la notizia dal Giappone dove è in corso di svolgimento il G7, ha dato un simbolico bentornato al militare italiano, invitandolo alle celebrazioni per della Festa della Repubblica.

"Confermiamo la nostra amicizia per l'India — ha scritto il premier italiano su Twitter — il suo popolo, il suo Governo. E diamo il bentornato al marò Girone che sarà con noi il 2giugno".

Dichiarazioni anche da parte della Farnesina, con e parole del ministro Paolo Gentiloni.

"Girone torna in Italia — ha scritto il capo della diplomazia italiana sui suoi profili social — premiato impegno governo con sostegno parlamento. Sempre al lavoro per affermare le ragioni dei nostri due fucilieri".    

Correlati:

Marò, Girone seguirà l'arbitrato con l'India dall'Italia
Marò, India si impegna a rispettare esito arbitrato
Marò, ambasciatore italiano all'Aja: Girone rischia altri 4 anni di attesa
Marò, documenti indiani potrebbero scagionarli
Tags:
Caso marò, Corte Suprema, Salvatore Girone, India, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik