10:07 25 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
211
Seguici su

Partito a La Spezia l’evento con la partecipazione del sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi e l’ex capo di Stato maggiore della Marina militare, Giuseppe De Giorgi. L’obiettivo è quello di stabilire nuovi scenari nella marittima integrata sulla scia della strategia europea del 'Blue Growth'.

Un'occasione per far incontrare le marine militari di diversi paesi con le industrie del settore. È l'obiettivo degli organizzatori del Seafuture&Maritime Technologies 2016, apertosi oggi a La Spezia. Il più importante evento organizzato in Italia in materia di sviluppo marittimo. All'esposizione che durerà quattro giorni prenderanno parte oltre 110 aziende internazionali e 27 marine militari estere.

"La Marina militare è in grado di esprimere capacità duali rendendo disponibili alcuni assetti della linea di prodotto logistica — ha annunciato nei giorni scorsi l'ammiraglio Donato Marzano, comandante logistico e coordinatore del supporto all'iniziativa — quali gli stabilimenti di lavoro, gli Arsenali, i centri di studio e di ricerca con personale di alto profilo professionale".

Alla cerimonia di apertura hanno preso parte oltre al sottosegretario alla Difesa italiano, Domenico Rossi e all'ex capo di stato maggiore della Marina militare, l'ammiraglio Giuseppe De Giorgi anche Cristiana Pagni, presidente di La Spezia Eps, azienda speciale della Camera di commercio delle Riviere di Liguria.

L'obiettivo è costituire nei prossimi giorni un vero e proprio "hub" di business e di confronto tecnico-scientifico, in cui ridefinire le strategie della "blue economy" e promuovere la commercializzazione di nuove tecnologie ecosostenibili per lo sviluppo del sistema economico nel Mediterraneo sulla scia del 'Blue Growth': il piano europeo a lungo termine per la crescita sostenibile nei settori marino e marittimo.

Tags:
Forum Seafuture, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook