21:35 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
720
Seguici su

Il premier italiano sui problemi del partito di cui è segretario con la giustizia: “Chi lo nega, nega la realtà”. Poi l'annuncio: il prossimo ministro per lo Sviluppo economico sarà Carlo Calenda, già sottosegretario e pronto a rientrare a Bruxelles.

Sarà Carlo Calenda il nuovo ministro italiano per lo Sviluppo economico, a due mesi di distanza dalle dimissioni di Federica Guidi, travolta alle polemiche politiche a seguito dell'inchiesta della magistratura sui giacimenti petroliferi in Basilicata. Calenda, già viceministro dello Sviluppo e oggi a Bruxelles come rappresentante permanente dell'Italia presso la Ue. Ad annunciarlo è stato il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, nel corso dell'intervista rilasciata alla trasmissione televisiva Che tempo che fa. Renzi ha risposto anche sulle inchieste che stanno vedendo il coinvolgimento di amministratori del Partito Democratico, parlando per la prima volta la "questione morale".

"La questione morale nel Pd esiste e chi lo nega nega la realtà".

Renzi ha poi sottolineato come su 50mila amministratori siano ormai troppi i casi in cui "le cose non girano". "In ogni caso — ha detto — bisogna aspettare le sentenze". E proprio sul rapporto con la magistratura il premier italiano ha cercato di spegnere i recenti focolai polemici seguiti alle esternazioni politiche di alcuni giudici.

"A me i giudici non fanno paura — ha assicurato Renzi — I cittadini onesti non hanno paura. Non mi troverete mai a fare polemica contro i magistrati. Vadano ai processi, facciano le sentenze. Io li rispetto. Io faccio le leggi, loro le devono applicare. Tutto il resto è parapiglia di basso livello". 

Correlati:

Renzi e Merkel uniti sui migranti, divisi sugli eurobond
Renzi: Su inchiesta Lodi nessun complotto della magistratura
Russia, Renzi: Cruciale riportarla al tavolo internazionale
Merkel a Roma, confronto con Renzi su migranti
Tags:
politica interna, Politica Italiana, PD, Carlo Calenda, Federica Guidi, Matteo Renzi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook