08:46 20 Maggio 2019
La sede di Deutsche Bank a Francoforte

Deutsche Bank indagata in Italia per manipolazione del mercato

© REUTERS / Ralph Orlowski
Italia
URL abbreviato
4130

La procura di Trani mette nel mirino l'istituto tedesco per la vendita di 7 miliardi di titoli di Stato italiani nel 2011, cinque ex manager indagati.

La procura pugliese di Trani sta indagando sul colosso della finanza mondiale Deutsche Bank, con l'accusa di manipolazione del mercato, per la vendita di oltre sette miliardi di titoli di Stato italiani avvenuta nel primo semestre del 2011. Militari della Guardia di Finanza hanno perquisito gli uffici della sede milanese della banca tedesca nei giorni scorsi, iscrivendo le registro degli indagati cinque ex manager dell'istituto con sede a Francoforte: l'ex presidente Josef Ackermann, i due amministratori delegati all'epoca dei fatti Anshuman Jain e Jurgen Fitschen, oltre all'ex responsabile dell'ufficio rischi Hugo Banziger e l'ex direttore finanziario Stefan Krause.

Secondo i magistrati pugliesi il comportamento della banca ha alterato il valore di quei titoli di Stato, configurando il reato di manipolazione del mercato, rassicurato da una parte sulla sostenibilità del debito sovrano italiano e poi sorpreso dalla massiccia vendita dei titoli, contribuendo decisivamente all'alterazione del suo valore di mercato.    

Correlati:

Deutsche Bank: banca a rischio sistema
La crisi di Deutsche Bank
USA, Deutsche Bank sospettata di violazione delle sanzioni alla Russia
Tags:
finanze, Indagine, Deutsche Bank, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik