Widgets Magazine
21:13 18 Luglio 2019
Le bandiere dell'Italia e dell'UE

Italia a Ue: Fermiamo l'esodo dalla Libia

© Foto: Pava
Italia
URL abbreviato
443

Il governo italiano chiede aiuto all'Unione Europea e pensa ad accordi con Tripoli per il ricollocamento dei migranti simile a quello adottato con la Turchia.

Donald Tusk
© AFP 2019 / THIERRY CHARLIER
L'Italia è pronta a chiedere formalmente aiuto all'Ue sui pesanti flussi migratori provenienti dal Mediterraneo centrale, in deciso aumento dall'inizio dell'anno. Il governo italiano proporrà a Bruxelles un provvedimento da sottoporre agli Stati membri per affrontare l'emergenza migranti sulla rotta mediterranea in modo efficace e vincolante. Proposte che verranno racchiuse in una lettera allo studio di palazzo Chigi, che la stampa italiana ha ribattezzato Immigration Compact, da inviare a Bruxelles per chiedere aiuto per la sempre più probabile invasione dal Mediterraneo dei prossimi mesi, ma anche per gettare le basi per la creazione di un meccanismo di ricollocamento simile a quello studiato per affrontare la crisi sulla rotta balcanica.

In tal senso la speranza del governo italiano è che l'insediamento del governo unitario di Tripoli proceda senza ulteriori frenate, per intavolare successivamente un discorso con l'esecutivo guidato da al Sarraj al fine di frenare l'esodo verso le coste italiane. 

Correlati:

Libia, un milione di potenziali migranti
Idomeni, polizia spara proiettili di gomma sui migranti
UE può abolire il visto all'Ucraina ma stop se afflusso massiccio di migranti
Tags:
rifugiati, profughi, Migranti, Flusso migranti, Crisi dei migranti, Fayez al-Sarraj, Libia, UE, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik