22:56 16 Ottobre 2018
I caccia MiG-21 all'aerodromo

Il mitico Mig-21 arriva al museo “Volandia” di Malpensa

© Sputnik . Mikhail Kuhtarev
Italia
URL abbreviato
Mirko Molteni
11290

Il museo italiano dell’aviazione “Volandia” di Malpensa a Varese ha comprato per 10.000 euro un esemplare del più famoso aereo da caccia russo degli ultimi 60 anni. Costruito in quasi 14.000 esemplari totali, è stato il caccia a reazione più diffuso nel mondo nell’epoca della Guerra Fredda.

Mirko Molteni, giornalista esperto di storia e argomenti militari
© Foto : fornita da Mirko Molteni
Mirko Molteni, giornalista esperto di storia e argomenti militari
L'antica tradizione aeronautica italiana tende così la mano all'altrettanto ricca storia aeronautica russa. La collezione del museo dell'aeronautica "Volandia", che sorge a pochi passi dal grande aeroporto internazionale di Malpensa, in provincia di Varese, si è infatti arricchita in questi giorni del più famoso caccia sovietico dell'epoca della Guerra Fredda, il Mikoyan Gurevich Mig-21. E' un esemplare costruito negli anni Sessanta e fornito dai russi all'aviazione polacca, che lo ha utilizzato per molti anni. Dismesso dal servizio, è stato comprato dal museo per 10.000 euro. E' già stato trasportato a "Volandia" e i visitatori possono vederlo. Presto gli esperti dell'associazione "Ali Storiche" inizieranno a restaurarlo, grazie all'officina annessa ai padiglioni.

Alexey Leonov, pilota cosmico dell'URSS prima del volo d'addestramento sul caccia MiG-21
Alexey Leonov, pilota cosmico dell'URSS prima del volo d'addestramento sul caccia MiG-21
Il museo "Volandia" è stato così chiamato per significare "Terra del Volo" ed è nato nel 2010 per onorare l'antica tradizione italiana di costruzioni aeronautiche, spesso ignorata nel resto del mondo perché messa in ombra dalla vasta produzione americana. E' una tradizione molto forte in Lombardia e nella provincia di Varese, dove nel raggio di pochi chilometri nacquero e si svilupparono fin dal periodo tra il 1910 e il 1945 tante industrie di aeroplani, come la Caproni, la SIAI Marchetti, la Macchi (poi divenuta Aermacchi nel 1961) e l'Agusta.

Ma "Volandia" vuole rendere omaggio anche alla storia aeronautica degli altri paesi, come la Russia. Perciò, nel museo non poteva mancare il mitico Mig-21, l'aereo da combattimento più diffuso negli ultimi 60 anni. Progettato dall'armeno Artyom Mikoyan e dal russo Mikhail Gurevich, il primo prototipo del Mig-21 volò nel 1955 e poco dopo si cominciò la produzione in serie. In Unione Sovietica fu costruito per trent'anni, fino al 1985, ma molti furono realizzati su licenza anche in India e in Cecoslovacchia, totalizzando 11.500 esemplari. La Cina ne fabbricò altri 2400 di una sua copia locale detta J-7, prodotta dal 1964 addirittura fino al 2013. In totale, quindi, sono stati quasi 14.000 i Mig-21 realizzati in tutto il mondo. Un primato numerico assoluto tra i caccia con motore a reazione, dato che solo i vecchi caccia a elica della Seconda Guerra Mondiale, più piccoli e meno costosi, vennero fabbricati in quantità superiori.

Savoia-Marchetti S.55X
© Foto : fornita da Konstantin Pronyakin
Il Mig-21, inoltre, ha davvero "fatto la Storia". Fu il più temuto avversario degli USA nella guerra del Vietnam, dal 1965 al 1973, quando i Mig-21 forniti ai nord-vietnamiti abbatterono molti caccia americani Phantom. Combatté anche contro Israele in mano a piloti egiziani e siriani, nella guerra del Kippur del 1973 e negli scontri sulla valle libanese della Bekaa del 1982, senza contare guerre più recenti, anche quella siriana, dato che alcuni Mig-21 dell'aviazione di Assad volano ancora oggi bombardando i jihadisti. Lungo 15 metri e con piccole ali di 7 metri di ampiezza, sfreccia a duemila km/h. Il nuovo acquisto promette ulteriori successi per il museo, che registra centomila visitatori all'anno, attirando anche viaggiatori stranieri in transito da Malpensa. E forse anche i turisti russi avranno ora un motivo in più per visitare "Volandia".

Correlati:

Caccia multiruolo russo Su-35
Aerei ed elicotteri da combattimento della Russia
I caccia italiani e norvegesi pattugliano i cieli del Baltico
Tags:
Storia, Aeronautica, Museo, MiG-21, caccia, Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik