12:28 25 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-5°C
    Papa Francesco ha chiesto ai clochard Pregate per me. Ho bisogno della preghiera di persone come voi.

    Vatileaks, il volo segreto a Dubai di monsignor Balda

    © REUTERS/ Tony Gentile
    Italia
    URL abbreviato
    0 42303

    Uno dei due principali imputati nel processo per la fuga di notizie riservate in Vaticano protagonista ad inizio 2015 di un misterioso viaggio negli Emirati. L'ipotesi investigativa: consegnata cartella clinica di papa Francesco a 007 cinesi.

    La ricostruzione offerta dalla stampa italiana in queste ore è degna di una spy story, ma la scoperta da parte degli investigatori sul contenuto di alcune mail rintracciate sul pc di monsignor Vallejo Balda sono certamente destinate a far discutere. Nel corso delle indagini sullo scandalo Vatileaks II, per cui il prelato è accusato insieme a Francesca Immacolata Chaouqui di aver filtrato informazioni riservate alla stampa italiana, la Gendarmeria vaticana avrebbe trovato sul pc di Balda uno scambio di email riguardo un misterioso viaggio, con tanto di biglietti aerei.

    Il monsignore, secondo quanto è stato possibile ricostruire grazie alla collaborazione delle autorità italiane, avrebbe viaggiato con destinazione Dubai insieme a Giuseppe De Donno, ex colonnello dei carabinieri imputato per la presunta trattativa Stato-mafia. E' stato lo stesso De Donno, attualmente titolare di un'agenzia di security e intelligence, a confermare la circostanza, affermando di aver viaggiato con il prelato ma di non avere trascorso con lui il soggiorno a Dubai.

    Il ritrovamento di una cartella medica, contenente le analisi cliniche della madre di Balda ma "rinominata" con le credenziali di Jorge Mario Bergoglio, fanno ritenere agli investigatori della Gendarmeria che il prelato in occasione del viaggio abbia potuto consegnare, o tentato di farlo, delle false informazioni sulla salute del Pontefice ad agenti dei servizi di un Paese straniero.

    Correlati:

    Vatileaks, le prime ammissioni di monsignor Balda
    Vatileaks 2, sotto processo la libertà d’espressione
    Tags:
    Scandalo, Vatileaks, Papa Francesco, Vaticano
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik