19:24 16 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    Bandiere dell'Italia e dell'UE

    La Commissione Ue salva l'Italia nonostante l'alto debito

    © flickr.com/ www.davidbaxendale.com
    Italia
    URL abbreviato
    327512

    L'attesa lettera della Commissione Europea dopo l'allarme lanciato dai ministri delle Finanze dell'area euro sui conti italiani: Squilibri eccessivi, ma non serve manovra aggiuntiva.

    Non servirà alcuna manovra aggiuntiva e non è prevista l'attivazione di alcuna procedura di infrazione. Può tirare un sospiro di sollievo il governo italiano, dopo la pubblicazione questa mattina delle anticipazioni della lettera con cui la Commissione Ue "ricorda", all'Italia e ad altri Paesi con i conti a rischio, il percorso da rispettare per rientrare nella regola del debito.

    Per l'Italia, così come per Francia, Bulgaria, Croazia e Portogallo la situazione dei conti è complessa, con squilibri macroeconomici ancora giudicati eccessivi, bassa competitività, l'alta disoccupazione e le sofferenze bancarie. Per nessuno dei 5 Paesi però la Commissione ha giudicato necessario aprire procedure di infrazione.

    "L'Italia deve continuare lo sforzo in corso sulle riforme perché può esser messa nel 'braccio correttivo' della procedura di squilibri in qualunque momento".

    Parola di Valdis Dombrovakis, vicepresidente della Commsisione. Tradotto: Continuare a lavorare con Bruxelles per le prossime riforme o a maggio è pronta la procedura d'infrazione. 

    Correlati:

    Migranti, UE avverte Italia: Procedura infrazione resta
    L’UE deve accelerare la ricollocazione dei rifugiati da Italia e Grecia
    Ue e Italia trovano accordo su banche
    Tags:
    Commissione Europea, Valdis Dombrovskis, UE, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik