21:19 23 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Vista sul Cremlino di MoscaPanorama di Roma, Italia.

    A Roma apre l’Ufficio Nazionale del Turismo della Russia

    © Sputnik. Alexander Vilf © Sputnik. Alexander Vilf
    1 / 2
    Italia
    URL abbreviato
    Marina Tantushyan
    103715321

    A Roma è stata inaugurata la sede italiana dell’Ufficio Nazionale del Turismo Visit Russia.

    Al tagliare simbolicamente il nastro della nuova rappresentanza, situata nel centralissimo Corso Vittorio Emmanuele, ci sono stati il Ministro della Cultura russo Vladimir Medinskij, il Ministro-Consigliere dell'Ambasciata russa in Italia Dmitry Shtodin, Direttore Generale del Turismo del MIBACT Francesco Palumbo, il vice presidente del Comitato della Duma della Federazione Russa per l'Industria e presidente del Comitato della Camera di Commercio della Federazione Russa per lo sviluppo industriale Pavel Dorohin, la direttrice dell'Ufficio Nazionale del Turismo Visit Russia in Italia Ekaterina Sankina.

    La missione principale del progetto Visit Russia, che è realizzato con il patrocinio dell'Agenzia Federale per il Turismo e del Ministero della cultura della Federazione Russa, è quella di contribuire a formare un'immagine positiva della Russia nel Bel Paese, di creare una maggiore fiducia nei confronti del servizio turistico russo.

    L'obiettivo della neonata sede italiana sarà anche quello di mostrare le attrattive russe e il fascino della cultura russa, offrendo agli italiani e agli operatori del settore interessanti spunti e percorsi turistici unici. Infatti, l'ufficio italiano si occuperà non solo della promozione del turismo verso la capitale russa ma si impegnerà nella presentazione delle destinazioni turistiche di tutto il paese.

    "Il turismo è un ponte importante per farsi che le nazioni si capiscano meglio. Secondo noi, il turismo non deve essere limitato da Mosca e da San-Pietroburgo. Queste due città non rappresentarono tutta la Russia. La Russia, è più diversa, è l'unico paese nel mondo dove sono rappresentate tutte le zone climatiche, tutta la diversità della natura e della storia. Proprio questi aspetti hanno sempre attratto i turisti stranieri", — ha detto durante la sua presentazione il Ministro della Cultura russo Vladimir Medinskij, auspicando che il nuovo ufficio turistico a Roma aiuti a migliorare la collaborazione tecnica tra le agenzie di viaggio italiane e il consolato russo e l'ambasciata della Federazione Russa, diventando così un «altro amico, un alleato» per i tour operator italiani.

    «Il nostro paese ha un enorme potenziale che noi siamo pronti a regalare a tutti quelli che vengono a trovarci nel nostro paese. Per capire meglio la Russia e per gustarla meglio bisogna venire lì di persona, sentirla sulla proprio pelle», — si è rivolta al pubblico italiano la direttrice dell'Ufficio Nazionale del Turismo Visit Russia in Italia Ekaterina Sankina, invitandoli a programmare le loro avventure russe al più presto possibile.

    I Cremlini russi, non solo Mosca
    © Sputnik. Ilya Bogachev
    Rappresentante del governo italiano, Direttore Generale del Turismo del MIBACT Francesco Palumbo ha invece sottolineato che il ministero della cultura italiana ha firmato con il Visit Russia un memorandum di intenti con l'obbiettivo di sviluppare un piano di attività che riguarda sia l'attività formativa sia lo sviluppo di nuovi percorsi, sia una serie di attività che favoriscono gli investimenti nei reciproci paesi. 

    «Credo che l'apertura di questo ufficio sia l'occasione per sviluppare un lavoro comune molto importante, un lavoro comune che riguarda le nostre istituzioni e che è rivolto anche agli operatori turistici »,- ha detto Palumbo, augurando da parte del Ministro Franceschini un buon lavoro all'ufficio romano di Visit Russia.

    La rappresentanza italiana è il quinto ufficio fondato dall'Agenzia Federale per il Turismo Russo nell'ambito del programma di marketing "Time to Visit Russia". Al momento esistono uffici già operanti in Germania, Cina, Emirati Arabi Uniti e Finlandia.

    Secondo Vladimir Medinskij, nei prossimi anni nei vari paesi del mondo è programmata l'apertura di atri 4-5 nuovi rappresentanze di Visit Russia.    

    Correlati:

    Il Bajkal, “perla della Siberia”
    Lo splendore del gotico russo
    Tags:
    Turismo, Visit Russia, Ekaterina Sankina, Pavel Dorohin, Francesco Palumbo, Dmitry Shtodin, Vladimir Medinskij, Italia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik