12:23 13 Dicembre 2018
Convocato da papa Francesco sarà il ventinovesimo Giubileo cattolico della storia

Roma è pronta ad aprire le porte del Giubileo al mondo

© flickr.com / Mazur/catholicnews.org.uk
Italia
URL abbreviato
0 21

Ieri sera si è svolta la cerimonia della Recognitio della Porta Santa della Basilica di San Pietro. Per il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, Roma “reagirà – all’allerta terrorismo - consapevolmente, non nascondendo nulla, con le forze dell'ordine e l'intelligence, ma anche con una mobilitazione culturale”.

Il Papa aprirà la porta santa della Basilica di San Pietro l'8 dicembre alle 9,30, dando così inizio al Giubileo.

Papa Francesco desidera però anticipare l'inizio del Giubileo aprendo la porta santa della Chiesa di Bangui, nella Repubblica Centrafricana, nel suo viaggio di fine novembre. Gesto fortemente simbolico in una zona di conflitto.

Ieri sera si è svolta la cerimonia della Recognitio della Porta Santa della Basilica di San Pietro. Quattro sampietrini hanno abbattuto a colpi di piccone il muro che sigilla la Porta Santa all'interno della Basilica, estraendo la cassetta metallica custodita dalla chiusura del grande Giubileo del duemila che contiene i documenti dell'ultimo Anno Santo, tra cui la chiave che consentirà di aprire la Porta santa, le maniglie, oltre alla pergamena del rogito.

Nonostante l'allerta terrorismo per la quale il ministro degli Interni, Angelino Alfano, ha sottolineato oggi a Rai Tre come "non ci sia ragione per cui Roma non sia esposta quanto Parigi", anche la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, sostiene che "sarebbe un grande errore spostare l'evento, perche' dobbiamo continuare a vivere le nostre vite come sempre e non dobbiamo cambiare il nostro stile di vita ne' sentirci intimiditi". 

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine dell'inaugurazione della sala operativa per il Numero unico delle emergenze che si è tenuta stamani a Roma, ha dichiarato che "fermare il Giubileo sarebbe stata palesemente una vittoria di coloro che ci vogliono far cambiare abitudini". Per Zingaretti, Roma "reagirà consapevolmente, non nascondendo nulla, con le forze dell'ordine e l'intelligence, ma anche con una mobilitazione culturale".

Il presidente della Regione Lazio ha confermato che i cantieri e tutte le iniziative giubilari si concluderanno entro il 5 di dicembre e ha ricordato che presto Roma godrà di 12 nuovi pronto soccorso.

"Saranno totalmente rinnovati, ampliati, e dotati di nuovo personale che è stato assunto, per l'occasione. Con il 118 abbiamo anche acquistato — ha proseguito Zingaretti — 50 nuove ambulanze e centrali operative mobili".

Correlati:

Alfano: 24mila uomini per il Giubileo
Roma, pronta la squadra di commissari per il Giubileo
Giubileo, anticorruzione vigilerà su appalti
Tags:
La Basilica di San Pietro, Porta Santa, Giubileo, Nicola Zingaretti, Laura Boldrini, Il Ministro degli Interni Angelino Alfano, Papa Francesco, Italia, Vaticano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik