15:57 16 Dicembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 4°C
    Renzi e Putin al summit del G20 in Turchia

    Italia-Europa-Russia: occorre rilanciare il dialogo

    © Sputnik. Mikhail Klimentev
    Italia
    URL abbreviato
    Marina Tantushyan
    13163

    I rapporti tra UE, Italia e Federazione Russa hanno visto un crescendo di incomprensioni e diffidenze. L'Istituto di Studi Giuridici Internazionali del CNR e l'Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie hanno svolto a Roma il convegno «La cooperazione Italia-Europa-Federazione Russa: il rilancio di un dialogo è necessario».

    L'obiettivo dell'incontro è stato di proporre una analisi aggiornata su alcune problematiche fondamentali: le relazioni dell'Italia con la Russia; il ruolo dell'Alleanza Atlantica; l'inquadramento geopolitico e le implicazioni delle crisi ucraina e siriana; la natura e la portata delle attuali difficoltà e tensioni nei rapporti tra UE e Russia; lo stato delle relazioni economiche e culturali.

    «Europa e la Russia nel senso positivo sono condannati alla vicinanza", — con queste parole ha aperto il convegno Professore Palmisano, Direttore ISGI.

    A Sua volta l'Ambasciatore russo in Italia Sergei Razov ha dichiarato che «la Russia è pronta a collaborare con l'Unione Europea, ma solo su una base di parità», invitando a «non disperdere il potenziale di cooperazione accumulato nei decenni precedenti».

    Facendo riferimento al rapporto con l'Italia, l'Ambasciatore russo ha spiegato come esso sia promosso dai dirigenti del suo paese e come il Cremlino sia favorevole alla partecipazione italiana nella risoluzione della crisi siriana.

    Secondo il Presidente della Commissione Esteri del Senato Pierferdinando Casini, Europa e Russia devono unire gli sforzi contro il terrore.

    «Il terrorismo è unito e anche noi, Europa e Russia, dovremmo esserlo come nuova piattaforma geopolitica. Non è possibile combattere il terrorismo senza la Russia. Io ritengo che sia importante recuperare un rapporto con Mosca sui grandi problemi che ci sono», — ha sottolineato Casini.

    Dello stesso avviso è l'europarlamentare Gianni Pittella, Presidente del Gruppo S&D.

    «In Siria Europa e Russia possono lavorare assieme contro il terrorismo», ha ribadito Pittella, sostenendo comunque che l'Europa avrebbe dovuto difendere l'Ucraina, anche attraverso un dialogo con Mosca.

    Nonostante le incomprensioni sperimentate sinora, la prossimità geografica e i legami storici e culturali obbligano Europa e Russia a trovare un compromesso sulle questioni più difficili e a riprendere una cooperazione ad ampio spettro: in tale contesto proprio l'Italia, paese pienamente europeo e occidentale ma con forti legami con la Russia, è interessata a approfondire il dibattito scientifico sulle questioni aperte

    Tags:
    ambasciata, Roma, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik