04:08 18 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 1°C
    Ignazio Marino, sindaco di Roma

    Roma, dietrofront di Marino: “Ritiro le dimissioni”

    © AFP 2017/ GABRIEL BOUYS
    Italia
    URL abbreviato
    571

    Il sindaco dimissionario verso un'improbabile ritiro delle dimissioni dalla poltrona di primo cittadino.

    "Mi chiedete di ripensarci, non vi deluderò".

    Con queste parole il sindaco di Roma Ignazio Marino aveva arringato i suoi sostenitori, giunti domenica al Campidoglio per mostrare il proprio sostegno all'azione del "chirurgo prestato alla politica", come definito da più parti. L'idea di ritirare le proprie dimissioni, che diventeranno irrevocabili solo il prossimo 2 novembre, sembra prendere corpo in queste ultime ore, nonostante gli stop imposti dal PD e dal Governo.

    Dopo essere stato sentito dai magistrati sulla vicenda degli scontrini Marino, che si è sempre definito parte lesa in tutta la vicenda che ha travolto il Comune di Roma, avrebbe in realtà già fatto la sua scelta, secondo quanto riferito dai principali quotidiani italiani questa mattina.

    "Ha ormai deciso" si legge in una ricostruzione apparsa sulle pagine di politica de La Repubblica, anche se non è per nulla certo che la sua giunta comunale possa continuare a sostenerlo qualora decidesse di andare avanti.

    La scelta di Marino, questa l'analisi pressocchè unanime della stampa politica italiana, sarebbe dettata perciò dalla volontà di arrivare ad un confronto a viso aperto in Campidoglio, per definire pubblicamente le responsabilità politiche del Partito Democratico in tutta la vicenda.

    Correlati:

    Roma, Renzi: rotto il rapporto tra la città e Marino
    Roma, il sindaco Marino si dimette
    Tags:
    Dimissioni, PD, Ignazio Marino, Roma, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik