22:02 20 Novembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    Vediamo se riusciamo a coinvolgere più partiti possibili – ha aggiunto il premier italiano

    Cittadinanza, in Italia via libera allo ius soli

    © Fotolia/ fabiomax
    Italia
    URL abbreviato
    446535

    Approvato in prima lettura alla Camera il disegno di legge che cambia le regole per ottenere la cittadinanza italiana. Proteste della Lega, si astiene il M5S.

    Presto in Italia cambierà il meccanismo per ottenere la cittadinanza italiana. Se come prevedibile il Senato procederà nei prossimi giorni a confermare le votazioni di ieri alla Camera dei deputati, entrerà nell'ordinamento italiano una forma mediata di Ius Soli, ossia quella disciplina che permette di acquisire la cittadinanza automaticamente, per il fatto stesso di essere nati in una determinata nazione.

    In Italia il dibattito politico è stato come sempre aspro ed il punto di equilibrio, pur contestato da parte delle opposizioni, sembra essersi raggiunto su una forma più blanda, definita non a caso Ius Soli temperato.

    Con la nuova disciplina potrebbero acquisire la cittadinanza italiana per nascita i figli di stranieri che siano in possesso almeno di un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. Per ottenere la cittadinanza poi sarà necessaria la sola dichiarazione del genitore entro il compimento della maggiore età. Tra le condizioni possibili anche quella del minore nato in Italia o arrivato prima del compimento del dodicesimo anno di età che abbia frequentato, al momento della presentazione della domanda, almeno 5 anni di studi presso istituti appartenenti alle strutture didattiche statali.

    Critiche dai banchi dell'opposizione del Movimento 5 Stelle, che ha parlato di legge che anziché semplificare, complicherà ulteriormente il percorso per il riconoscimento dei requisiti per chiedere la cittadinanza italiana.

    "Una legge inutile — si legge in una nota del gruppo M5S alla commissione Affari Costituzionali — che non semplifica la materia ma la complica ulteriormente, frazionando i diritti e mettendo, nero su bianco, che non tutti sono uguali di fronte alla legge".

     

    Critiche anche dal fronte leghista, che per bocca del senatore Roberto Calderoli, ha parlato di "ennesimo sfregio alla Costituzione per scopi elettorali".

    Correlati:

    Sì alle riforme, il Senato italiano pronto a cambiare
    USA, Obama pronto a dare la cittadinanza a 9 milioni di stranieri regolari
    Tags:
    passaporto, Cittadinanza, legge sulla cittadinanza, riforme, M5S, Camera dei deputati, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik