09:09 21 Novembre 2017
Roma+ 8°C
Mosca0°C
    Il Palazzo Madama a Roma, la sede del Senato italiano

    Italia, in Senato ore decisive per le riforme

    © Foto: Wikipedia
    Italia
    URL abbreviato
    0 5704

    L'aula di palazzo Madama vota oggi un emendamento che dovrebbe escludere la possibilità del voto segreto ed accorciare i tempi per la votazione finale del ddl Boschi sulle riforme costituzionali.

    E' Roberto Cociancich, senatore PD in quota Renzi, l'autore del "canguro", secondo la definizione in gergo parlamentare di un emendamento teso a tagliare i tempi della discussione di una legge in Parlamento. 

    Quello che gli analisti italiani hanno definito "il giorno decisivo" nella battaglia parlamentare in corso al Senato, comincerà dunque con il voto sul "canguro" per poi, in caso l'emendamento Cociancich dovesse passare, procedere con il voto sull'articolo 2, ossia quel delicatissimo aspetto della legge che segnerà le regole per la futura composizione del Senato italiano. Il presidente dell'aula Pietro Grasso ieri ha "blindato" l'articolo 2, consentendo modifiche solo al comma 5, unico che era stato leggermente modificato alla Camera e quindi bisognoso di una successiva "lettura" da parte dei senatori. 

    Le prime votazioni di oggi intanto hanno in qualche modo "rassicurato" il governo, che ha visto salire a 176 i voti a favore delle proposte dell'esecutivo: cinque in più rispetto a quanto registrato ieri. Le opposizioni, che dall'inizio dell'esame dell'aula hanno attaccano aspramente l'operato del governo e del presidente Grasso, oggetto degli strali del senatore leghista Roberto Calderoli, che ha visto rispedire al mittente i milioni di emendamenti presentati nei giorni scorsi. "Credo che lei abbia uno strumento a sua disposizione per valutare la ricevibilità e l'ammissibilità — ha dichiarato Calderoli, che ha spinto per chiedere, unitamente a M5S, Sel e GAL una riunione della commissione per il regolamento al fine di dirimere le questioni sull'ammissibilità degli emendamenti presentati dalle opposizioni.    

    Correlati:

    Italia, il ddl anticorruzione è legge
    Tags:
    riforme, ddl Boschi, ddl, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik