14:56 21 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 0°C
    I migranti nel porto di Lampedusa

    La Lombardia punisce gli alberghi che offrono ospitalità ai migranti

    © AP Photo/ Luca Bruno
    Italia
    URL abbreviato
    0 34345

    Nella riforma regionale del settore turistico, passa anche la norma voluta dalla Lega Nord che nega bandi e finanziamenti a chi ospita i profughi.

    Niente bandi e finanziamenti per chi ospita in albergo richiedenti asilo. A meno che non siano le autorità a imporre l'accoglienza. Così andrà in Lombardia, grazie a una nuova legge regionale approvata ieri sera.

    Il Consiglio regionale ha approvato il provvedimento con 40 voti a favore, a fronte dei 26 contrari dei gruppi di minoranza.

    La regione Lombardia riserva così concorsi e fondi — 25 milioni di euro in tre anni — solo agli operatori che abbiano un fatturato "integralmente derivante dall'attività turistica". Gli hotel tornano così nel cuore del dibattito sull'accoglienza dei profughi.

    A inizio mese un gruppo di cittadini di Ormea — nel cuneese — aveva lanciato una cordata per comprare l'albergo dove sarebbero finiti trenta rifugiati. Qualche giorno fa a Cosio Valtellino, in provincia di Sondrio, erano arrivate le minacce per il titolare del Bellevue, "reo" di ospitare già un gruppetto di esuli.

    L'obiettivo era separare "l'imprenditore serio che fa attività turistica da chi approfitta della situazione e fa business con i fondi statali ai profughi", dice il capogruppo regionale della Lega Nord, Massimiliano Romeo, d'accordo con il governatore Maroni, secondo cui "ieri è stata approvata una grande e importante legge, perchè il Turismo è un settore sul quale vogliamo investire per valorizzare le eccellenze lombarde".

    Di opinione diversa il senatore Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia, eletto a Milano, che ha chiesto l'intervento del governo perché

    la norma violerebbe "in modo palese non solo i principi costituzionali ma anche il buon senso. Lo Stato non può contemporaneamente chiedere accoglienza per i rifugiati, attraverso bandi pubblici del ministero dell'Interno, e penalizzare chi la fa".

    Secondo il segretario del Pd lombardo,

    "in giro per la Lombardia c'è un brutto clima e la Lega contribuisce a crearlo speculando sulle paure. La politica dovrebbe sapersi fare carico delle preoccupazioni dei cittadini, non cavalcarle".

    Non proprio una battaglia di civiltà, ma poco importa, dovesse mai servire a spostare qualche voto.

    Correlati:

    Migranti, la Slovenia sospende Schengen
    Frontex, mezzo milione di migranti in Europa in otto mesi
    Migranti, la rotta verso il confine croato
    Tags:
    Migranti, finanziamenti, Crisi dei migranti, Italia, Lombardia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik