09:30 21 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
3113
Seguici su

In un'intervista a Panorama, il leader del Carroccio annuncia 6 punti di programma condiviso con Berlusconi.

"Se non si inventano il quarto esecutivo non eletto, l'anno prossimo si vota. Il Pd, dopo la caduta del governo, sarà in macerie. E noi non possiamo fare più errori: serve l'unità del centrodestra".

Lo dice Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, in un'intervista che il settimanale Panorama pubblicherà nel numero in edicola domani.

Per il leader del Carroccio, 

"il programma della coalizione è ormai condiviso al 90%. Con Berlusconi ne abbiamo già discusso più volte".  Non si tratta di "promesse mirabolanti — avverte Salvini — ma di sei punti concreti: flat-tax, abolizione degli studi di settore, via la legge Fornero, lotta all'immigrazione, famiglia tradizionale con apertura alle unioni civili". L'unico punto su cui ancora convergere rimarrebbe solo l'Europa.

Salvini ipotizza un ticket elettorale con il Cav:

"Sarebbe la soluzione migliore. La sua esperienza per me sarebbe molto utile. In politica estera, ad esempio, batte Renzi dieci a zero. Sono il giorno e la notte. Con i governi Berlusconi l`Italia contava molto più di adesso. Africa, Isreale, Stati Uniti, Russia: il Cavaliere ha relazioni importanti in mezzo mondo."

La Lega, insomma, sembra puntare seriamente a un'intesa con Forza Italia:

"L'ultimo sondaggio — dice Salvini — l'ho fatto a Ferragosto, alla festa della Lega di Ponte di Legno. Ho chiesto: 'Se si votasse domani mattina, vorreste andare da soli o in coalizione?'. La metà era favorevole a un accordo. Anche i nostri ormai hanno capito che per mandare a casa Renzi bisogna allearsi con Forza Italia."

Correlati:

Salvini. Rifondiamo l’Europa da zero
Berlusconi resterà presidente del Milan
Tags:
Ferragosto, Forza Italia, PD, Nuovo Centro Destra (NCD), Lega Nord, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook