17:08 01 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Gli interventi previsti dall'esecutivo per contro il dissesto idrogeologico dell'Italia, sempre più colpita da frane e smottamenti. Il ministro Galletti: Oggi grande segnale culturale.

L'ennesima tragedia causata dal maltempo, con la morte di tre turisti nel Cadore a causa della frana che ha interessato il paesino di San Vito pochi giorni fa, coincide fatalmente con i giorni in cui il governo presenta il piano contro il dissesto idrogeologico italiano.

Oggi a palazzo Chigi il ministro dell'Ambiente, Luigi Galletti, accompagnato dal collega delle Infrastrutture Graziano Del Rio, ha descritto le linea di intervento di quello che ha definito "un piano vero con soldi veri".

"Questa e' una giornata importante per il Paese perchè presentiamo un piano da 1,2 miliardi di euro contro il dissesto idrogeologico".

Questo l'annuncio di Galletti, che ha poi passato in rassegna gli interventi previsti dal progetto elaborato da palazzo Chigi e dal suo ministero, scandendo i tempi dell'avvio o di completamento dei cantieri già aperti. Gli interventi previsti da questa prima fase riguarderanno le grandi città già colpite da calamità naturali, come Genova. Firenze, Bologna, Pescara e Olbia. Previsto infine un piano di piccole opere per le comunità montane ed i centri più piccoli, che verrà presentato nei prossimi mesi. 

"Inizieremo con un insieme di opere già finanziate per 645 milioni" ha aggiunto il ministro, sottolineando come si tratta di interventi di emergenza che interessano grandi città che vanno da nord a sud. "Quello di oggi ha concluso Galletti — è un segnale culturale, rivolto soprattutto agli amministratori locali: da ora in poi ognuno dovrà fare la sua parte".

Correlati:

Frana al nord Italia provoca tre vittime
Tags:
governo, Ministero dell'Ambiente, Luigi Galletti, Italia, Cortina d'Ampezzo, San Vito di Cadore
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook