02:41 20 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Il premier italiano scrive una lettera alla vigilia della chiusura dei lavori parlamentari: Fuori dalla palude. A settembre via al taglio delle tasse.

Matteo Renzi scrive ai parlamentari della maggioranza, rivendicando i passi avanti fatti sul cammino delle riforme e augurando loro "meritate vacanze". Secondo il premier italiano "stiamo meglio di un anno fa", grazie ad una serie di leggi che pongono l'Italia in testa alla classifica dei Paesi "riformatori".

"Mai il Parlamento italiano in 70 anni di storia aveva lavorato così tanto e così intensamente. E nessun Paese europeo ha mai fatto — tutte insieme — così tante riforme".

Così Renzi in una lettera in cui non mancano gli annunci, già a partire da settembre.

Nei giorni della ripresa dei lavori parlamentari infatti, scrive Renzi, "ci sarà da correre ancora più forte per completare le riforme".

Poi alcune valutazioni economiche, sulla situazione italiana e sul suo ruolo in Europa.

"L'Italia — rivendica il premier — non è più il problema dell'Europa, ma contribuisce a risolvere i problemi dell'Europa", con riferimento allo scostamento di 1 punto di PIL sulla manovra e sul ruolo avuto dal Paese nella risoluzione della vicenda greca.

 

 

Correlati:

Renzi ha capito di aver sbagliato con le sanzioni antirusse?
Renzi: l'Occidente non deve isolare Mosca
Renzi: Oggi i nomi del cda Rai
Renzi: Marino, pronti ad aiutarlo ma dia un segnale
Tags:
Riforme, Sanzioni, PIL, Parlamento, Matteo Renzi, Europa, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook