07:55 24 Ottobre 2017
Roma+ 6°C
Mosca-3°C
    Biagi aveva  la carica di capo della Polizia e direttore centrale di pubblica sicurezza.

    Mafia: blitz contro boss Messina Denaro, 11 arresti

    © AFP 2017/ Filippo Monteforte
    Italia
    URL abbreviato
    0 94 0 0

    Operazione della polizia italiana scattata questa mattina: arrestati 11 presunti fiancheggiatori della latitanza del super boss di Castelvetrano. Scoperti “pizzini” per comunicare e gestire gli affari.

    Maxi operazione contro Cosa Nostra in Sicilia. Scattato alle prime luci dell'alba un blitz che ha portato all'arresto di 11 persone, indagate a vario titolo per la latitanza del boss Matteo Messina Denaro, considerato dagli inquirenti siciliani il numero uno in carica di Cosa Nostra.

    Coordina dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo, l'operazione di questa mattina rientra nell'ambito dell'inchiesta Ermes sulle famiglie mafiose del trapanese. Secondo le prime informazioni riferite dagli uffici della Procura palermitana, il blitz di oggi ha portato tra le altre cose alla scoperta di un sistema di bigliettini, i cosiddetti pizzini, resi in qualche modo celebri dalla latitanza di una altro noto boss poi catturato, Bernardo Provenzano: in un casolare di campagna in località Mazara del Vallo, nascosti sotto alcune pietre gli investigatori hanno infatti scoperto una serie di biglietti dal contenuto inequivocabile, con indicazioni e ordini relativi agli affari del gruppo criminale.

    L'operazione Ermes è la naturale prosecuzione di altre due importanti inchieste, "Golem" ed "Eden", che avevano già colpito duramente la struttura di Messina Denaro, con una serie di arresti che avevano interessato la rete di fiancheggiatori che ne proteggono la latitanza. 

    Correlati:

    Mafia, sequestrati beni per 1,6 miliardi
    Tags:
    arresti, Cosa Nostra, Messina Denaro, Italia, Sicilia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik