19:43 24 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-4°C
    giornali

    Le prime pagine italiane del 14 luglio

    © Fotolia/ Pio Si
    Italia
    URL abbreviato
    0 63 0 0

    Le aperture dei quotidiani italiani continuano ad essere dominate dalla crisi del debito sovrano greco. L'annuncio dell'accordo raggiunto è così ancora la notizia di primo piano, con tutte le altre notizie relegate a fare da contorno.

    "Atene si arrende. Riforme dure in cambio di aiuti" è il titolo del Corriere della Sera, ce sottolinea come faranno altri quotidiani l'incisività di alcune tra le misure che andranno approvate tra oggi e domani ad Atene.

    Per la Repubblica "l'intesa UE spacca la Grecia", con il voto parlamentare di Atene per la ratifica dell'accordo firmato ieri a Bruxelles che ha creato profonde divisioni all'interno di Syriza e che ha convinto i nazionalisti a non dare l'appoggio. Poi nel sommario le parole di Varoufakis: "Umiliati, Tsipras ha ceduto".

    Titolo speculare per la Stampa che apre con "Il salvataggio spacca la Grecia". Sul quotidiano torinese si legge della critica situazione del governo dopo il sì alle misure per nuovi prestiti: "lite nel governo dopo il sì di Tsipras a misure più dure di quelle bocciate dal referendum".

    "AAA Grecia svendesi" è il titolo polemico de Il Fatto Quotidiano, che mette l'accento sul fatto che "dopo 17 ore di ricatti EU, Tsipras cede su tutto".

    Per Il Sole 24 Ore l'accordo raggiunto ieri si riassume nel titolo: "Grecia, 86 miliardi e misure shock".

    Polemico Il Giornale che, a proposito dell'accordo per il salvataggio, soffia sul fuoco del malcontento popolare con "Il conto lo paghiamo noi. Tassa per la Grecia: altri 400 euro a testa".

    Sulla stessa linea il quotidiano Libero, che a proposito di costi per l'Italia titola "Atene ci soffia altri 14 miliardi"

     

    Correlati:

    Draghi: Grexit porterebbe Europa in terra incognita
    L'Europa si prepara al Grexit
    Tags:
    euro, Grexit, Troika, Angela Merkel, Vafoufakis, UE, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik