14:13 21 Ottobre 2017
Roma+ 20°C
Mosca+ 3°C
    Il primo ministro italino Matteo Renzi parla con i giornalisti dopo il summit UE a Bruxelles, il 26 giugno, 2015

    Renzi: Si è rischiata la Grexit

    © AFP 2017/ THIERRY CHARLIER
    Italia
    URL abbreviato
    0 8412

    Il presidente del Consiglio italiano nella conferenza stampa a margine dei lavori di questa notte che ha portato all'accordo sulla crisi del debito ellenico.

    Al termine di quella che lui stesso ha definito una nottata di impegno in cui non è mancata qualche tensione, è stato raggiunto un accordo per nulla scontato. A dirlo è stato questa mattina il premier italiano Matteo Renzi, nel corso della conferenza stampa di chiusura dei lavori del weekend a Bruxelles sulla crisi del debito greco.

    "Penso che si sia rischiato questa notte di avvicinarsi alla Grexit".

    Queste le parole di Renzi che davanti alla stampa europea ha descritto la posizione italiana nel corso delle 17 estenuanti ore di trattativa come ragionevole ed improntata al buon senso.

    "Sono stato deciso ne dire — ha specificato il presidente del Consiglio italiano — che se vuoi fare un fondo con i beni che provengono dalla Grecia non puoi pensare di metterlo in Lussemburgo perché sarebbe stata un'umiliazione".

    Il chiaro riferimento è al passaggio dell'accordo che prevede l'accantonamento in un fondo speciale dei proventi delle privatizzazioni e di altre misure fiscali che verranno adottate.

    Ora la disperata staffetta per il salvataggio della Grecia prevede un altro delicato passaggio, quello cioè della ratifica da parte dei singoli parlamenti nazionali. E mentre a Syntagma Tsipras dovrà verificare la tenuta del suo esecutivo, già in subbuglio dopo l'annuncio di questa mattina, a Roma come a Berlino ed in altre capitali europee si affronterà il voto dell'aula per dare il via libera ai nuovi prestiti.

    Sul punto la precisazione di Renzi che replicando a chi in questi giorni aveva parlato di Europa a trazione tedesca, ha risposto liquidando per fantapolitica la presunta volontà della Germania di rimuovere il governo Tsipras.

    "Stanotte — ha detto Renzi — è accaduto esattamente il contrario di quello che si è detto, stanotte c'è stata una discussione vera". 

    Correlati:

    Grecia, per Renzi l'accordo è possibile prima di domenica
    Grecia, Renzi: Italia farà la sua parte
    Appello a Renzi: basta sanzioni contro la Russia!
    Tags:
    Unione Europea, Accordo sulla Grecia, Eurosummit, Eurogruppo, Matteo Renzi, Grecia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik