17:46 16 Dicembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 5°C
    Polizia italiana

    Mafia Capitale, Buzzi “Se parlo di Mineo cade il governo”

    © AFP 2017/ Filippo Monteforte
    Italia
    URL abbreviato
    0 20

    I verbali delle dichiarazioni spontanee rese lo scorso marzo dal capo della cooperativa “29 giugno” al centro dell'inchiesta sul giro di tangenti attorno al Comune di Roma.

    Nelle ore in cui sono in corso di svolgimento gli interrogatori di garanzia dei nuovi arrestati nell'inchiesta che sta travolgendo l'amministrazione comunale di Roma, escono sulla stampa italiana indiscrezioni e verbali dei primi interrogatori, seguiti agli arresti di Salvatore Buzzi e Massimo Carminati, considerati i vertici dell'organizzazione criminale.

    E proprio da un colloquio avuto dal capo della cooperativa "29 Giugno" con i magistrati romani, è stata estrapolata una frase che sta facendo il giro dei principali quotidiani e siti web italiani.

    "Su Mineo casca il Governo…io potrei, cioè, se possiamo spegnere il registratore glielo dico, se può spegnere un secondo".

    A parlare è proprio Salvatore Buzzi e la richiesta di sospendere la registrazione dell'interrogatorio, ovviamente negata dai magistrati in quanto contraria alle disposizioni di legge, segue la volontà manifestata da Buzzi il quel 31 marzo 2015 di rendere dichiarazioni spontanee. Il primo segnale, forse, della volontà di collaborare da parte di uno dei principali protagonisti del sistema criminale ribattezzato "Mafia Capitale". La richiesta, di per sé molto sibillina, non fu colta dagli inquirenti ma al termine dell'interrogatorio di quel giorno Buzzi tornerà a parlare del cara di Mineo e del centro di accoglienza finito in queste ore nella bufera, dopo l'iscrizione nel registro degli indagati del sottosegretario Castiglione, all'epoca dei fatti soggetto attuatore per i centro catanese e nominato proprio da Buzzi in quel 31 marzo di quest'anno. 

    Correlati:

    Mafia Capitale, oggi i primi interrogatori
    Tags:
    Arresti, Mafia, Mafia Capitale, Massimo Carminati, Salvatore Buzzi, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik