10:42 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 22°C
    Il padiglione russo a EXPO 2015

    Intervista a Georgy Kalamanov: l'ospitalità russa conquista il cuore dell'EXPO di Milano

    © AP Photo/ Antonio Calanni
    Italia
    URL abbreviato
    Marina Tantushyan
    0 1698150

    All'Esposizione universale di Milano per il padiglione russo si avvicina un evento molto importante: il 10 giugno si svolgerà la Giornata Nazionale della Russia. All'EXPO di Milano è attesa la visita del presidente russo Vladimir Putin su invito del premier italiano Matteo Renzi.

    Il Commissario generale della sezione russa all'EXPO di Milano, il vice ministro dell'Industria e del Commercio  della Federazione Russa Georgy Kalamanov, in un'intervista esclusiva a "Sputnik Italia" ha raccontato quali sorprese sta preparando per i visitatori l'esposizione russa.  

    Georgy Kalamanov
    © Foto: Ufficio Stampa Russia - EXPO 2015
    Georgy Kalamanov

    - Signor Kalamanov, la celebrazione delle giornate nazionali è una lunga tradizione all'EXPO. Il "Giorno della Russia" di solito viene celebrato in grande stile. L'esposizione russa come stupirà i visitatori dell'EXPO milanese quest'anno?

    — La Giornata Nazionale della Russia all'EXPO per noi è l'evento più importante e di maggiore priorità. Il nostro compito è rendere felici, sorprendere e lasciare profonde impressioni sulla presenza russa nella memoria di tutti i visitatori, i partecipanti e gli ospiti dell'EXPO. Non è facile, perchè la Russia prende parte all'EXPO fin dalla prima edizione nel 1851 a Londra. Quante cose abbiamo fatto vedere al mondo da allora ad oggi nelle Esposizioni Universali!

    Ma "EXPO 2015" a Milano è un'esposizione speciale. Per prima cosa si svolge in Italia: questo Paese per la Russia è un amico e partner affidabile. In secondo luogo si svolge in un periodo complesso per tutto il mondo.  Non vi è dubbio che la prima cosa che la Russia vuole mostrare, raccontare e, ancor più, ricordare a tutto il mondo, sono la sua ospitalità il suo calore, la sua cordialità.

    Il 10 giugno per l'intero EXPO il padiglione della Russia ha preparato un programma brillante e memorabile con le esibizioni dei migliori gruppi folcloristici delle regioni russe. Aprirà le danze, è proprio il caso di dirlo, il colletivo daghestano "Lezghinka": un fenomeno senza eguali! Il complesso ha una composizione multietnica così particolare, che nessun altro gruppo di ballo dell'intero pianeta può vantarne una simile!

    In questo giorno si esibiranno anche i rappresentanti della cultura tartara, i cosacchi e molti altri. Non mancheranno le sorprese! Non vorrei svelarvi tutto il programma fin d'ora. Venite a vederlo coi vostri occhi! Naturalmente in questo giorno offriremo ai nostri ospiti i piatti più squisiti e le bevande più gustose della tradizione russa. Sarà davvero festa grande!


     

    Un'esibizione del collettivo "Lezkinka"


    - Per quanto ne sappiamo, le attività preparate dalla sezione russa guidata da Lei non finiscono con il "Giorno della Russia". Potrebbe annunciare le più importanti?

    La Giornata della Russia per noi è uno degli eventi più importanti all'EXPO, tuttavia è ben lungi dall'essere l'unico. Fondamentalmente l'EXPO è una grande festa e, suis generis, una grande attrazione. Oltre ad un bellissimo padiglione ed a contenuti interessanti, deve essere presente anche una certà dinamicità. Da noi ogni giorno c'è movimento. Ad esempio non posso non ricordare le degustazioni quotidiane di cibo e bevande che avvengono nel padiglione. Ogni giorno qualunque visitatore può provare i prodotti unici provenienti dalle diverse regioni della Russia e scoprire il gusto delle bevande tradizionali, come mors, kvas, tarkhun e molte altre.

    Ma non finisce qui! Una parte importante del padiglione russo è il programma business. Uno dei momenti salienti sarà il forum internazionale del 2-3 giugno "Il ruolo della Russia nel garantire la sicurezza alimentare globale", con la partecipazione dei rappresentanti del governo della Federazione Russa, delle organizzazioni internazionali e delle aziende agricole ed alimentari russe e stranierie.  Un'altro sarà il forum HoReCa "Psicologia del consumo" con la partecipazione di albergatori russi e stranieri, ristoratori e produttori di generi alimentari e poi ancora il convegno "Pesca ed acquacoltura", la presentazione della Società Geografica Russa, la presentazione dell'Unione degli enologi della Russia ed altri eventi.

    L'evento culturale più importante è la Settimana della Cultura russa all'EXPO, che avrà luogo dal 25 al 30 settembre con il patrocinio del ministero della Cultura della Federazione Russa.Spettacoli di musica classica, danza, concerti di gruppi vocali, sfilate di moda, un festival cinematografico, uno spettacolo sul ghiaccio: non è che un elenco parziale degli eventi che si svolgeranno durante la Settimana della Cultura.

    - Ad oggi il padiglione nazionale russo risulta essere uno dei più visitati e popolari nell'esposizione. Il suo design ha ricevuto non pochi riconoscimenti ed elogi da importanti architetti provenienti da tutto il mondo. Come valuta le possibilità che l'esposizione russa ottenga la medaglia d'oro dell'EXPO 2015? Quali sono secondo Lei i padiglioni che possono opporre una degna concorrenza alla Russia per questo prestigioso premio?

    — Sì, in questo momento è già possibile riconoscere che il padiglione russo stia avendo successo. Per numero di menzioni sui media, come riporta la classifica stilata dal Corriere della Sera, siamo al secondo posto dopo soltanto il padiglione dell'Italia. Il numero di visitatori  in media è di 10-15 mila persone, ma ci sono giorni in cui la cifra arriva a più di 17 mila. Ad esempio il Giorno della Vittoria, che abbiamo celebrato il 9 maggio insieme al nostro Paese, il padiglione è stato visitato da circa 20 mila persone.

    Tutti i padiglioni sono meritano il premio. Ho già fatto in tempo a visitarne a sufficienza per capirlo. Ogni padiglione è impregnato di orgoglio per il proprio Paese, di vera cultura e bontà. Questa è già una grande componente di successo. Penso che il Padiglione della Russia sia degno concorrente per il riconoscimento finale.

    • Master Class di cucina russa all'EXPO di Milano
      Master Class di cucina russa all'EXPO di Milano
      © Foto: RUSSIA-EXPO 2015
    • Un bambino in posa con lo chef al padiglione russo di EXPO 2015.
      Un bambino in posa con lo chef al padiglione russo di EXPO 2015.
      © Foto: RUSSIA- EXPO 2015
    • Un bambino prova un assaggio al padiglione russo di EXPO 2015
      Un bambino prova un assaggio al padiglione russo di EXPO 2015
      © Foto: RUSSIA-EXPO 2015
    • Un visitatore con la bandiera della Russia posa davanti al padiglione russo dell'EXPO di Milano
      Un visitatore con la bandiera della Russia posa davanti al padiglione russo dell'EXPO di Milano
      © Foto: RUSSIA-EXPO 2015
    • Partita a scacchi al padiglione russo di EXPO 20154
      Partita a scacchi al padiglione russo di EXPO 20154
      © Foto: EXPO 2015 - RUSSIA
    • Expo 2015, visitatori all'interno del padiglione russo
      Expo 2015, visitatori all'interno del padiglione russo
      © Foto: RUSSIA- EXPO 2015
    • Expo 2015, un momento di animazione al padiglione russo
      Expo 2015, un momento di animazione al padiglione russo
      © Foto: Russia-EXPO 2015
    • Il padiglione russo all'EXPO di Milano
      Il padiglione russo all'EXPO di Milano
      © AP Photo/ Antonio Calanni
    1 / 8
    © Foto: RUSSIA-EXPO 2015
    Master Class di cucina russa all'EXPO di Milano

    Correlati:

    Expo: 2 milioni di italiani nel primo mese
    Un mese di EXPO, al padiglione Italia lavori in corso in quello russo si mangia e si beve
    Volevano attaccare Expo 2015: arrestati 2 hacker
    Tags:
    expo, EXPO 2015, visita, Georgy Kalamanov, Il comissario Generale della sezione russa all`EXPO di Milano, Vladimir Putin, Italia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik