03:16 30 Aprile 2017
    i migranti nel porto di Lampedusa

    Migranti, localizzato il gommone della tragedia

    © AP Photo/ Italian Navy
    Italia
    URL abbreviato
    0 5601

    Alfano chiede un’equa distribuzione in Europa e in Italia dei migranti, in aumento del 15%.

    Mentre si svolge l'audizione alla Camera della commissione d'inchiesta sul sistema di accoglienza dei migranti, in cui Mario Morcone, capo Dipartimento Diritti civili e immigrazione del ministero dell'Interno, annuncia che quest'anno già 33mila migranti hanno raggiunto il suolo italiano, il 15% in più rispetto allo stesso periodo del 2014, la Marina militare italiana ha localizzato in fondo al mare,  a 375 metri di profondità, a circa 85 miglia a nord est dalle coste libiche, il barcone inabissatosi lo scorso 18 aprile, provocando 800 vittime. Le vittime accertate dell'incidente restano ad oggi solamente 24.

    Le ricerche sono state condotte, su richiesta della procura di Catania, con i cacciamine Gaeta e Vieste e con la corvetta Sfinge. La rilevazione del relitto è stata possibile grazie alle strumentazioni sonar e al mezzo subacqueo ‘Gigas' in dotazione ai cacciamine.

    Intanto, l'agenzia libica Lana, citando il portavoce del dipartimento Immigrazione della polizia, Mohamed Al-Ghawail, riferisce di avere arrestato ieri a Sabrata, a ovest di Tripoli, quasi 600 migranti che si apprestavano a partire per l'Italia a bordo di un peschereccio. Tra loro anche una donna e 18 bambini.

    Il Ministro degli Esteri Angelino Alfano
    © AFP 2017/ Georges Gobet
    Il Ministro degli Esteri Angelino Alfano

    Tra poche ore il ministro degli Interni, Angelino terrà un vertice sull'immigrazione con le regioni e l'Anci.

    In polemica con il ministro, il governatore leghista della Lombardia, Maroni, non sarà presente perché, ha dichiarato alla stampa, "questo incontro mi sembra una presa in giro. Ci convoca per decidere come distribuire i clandestini e poi due giorni prima fanno una circolare che ordina ai prefetti di distribuirli".

    Al termine della conferenza unificata che ha preceduto il vertice, il ministro ha dichiarato alla stampa che l'"equa distribuzione tra tutti i paesi dell'Europa e tra tutti i paesi dell'Italia sono due principi sui quali nessuno possa essere contrario". Ma ha anche aggiunto che "dobbiamo chiedere ai Comuni di applicare una nostra circolare che permette di far lavorare gratis i migranti invece di farli stare lì a non far nulla".

     

    Correlati:

    Immigrazione, Juncker: Da Europa risposta insufficiente
    La Gran Bretagna vuole più autonomie in materia d'immigrazione
    Tags:
    Migranti, sistema di accoglienza, Marina Militare, Il Ministro degli Interni Angelino Alfano, Libia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik