22:43 22 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 24°C
    Finora a Nepal sono stati rintracciati 347 italianii, fra cui le quattro persone che hanno perso la vita in due distinte escursioni.

    Sisma in Nepal. 4 italiani morti, 39 ancora irreperibili

    © AFP 2017/ Roberto Schmidt
    Italia
    URL abbreviato
    0 38 0 0

    Rintracciati 347 connazionali. Papa Francesco invia 100mila dollari

    Tra ieri notte e stamattina sono stati individuati 18 italiani, mentre manca il contatto con altri 40.

    Per verificare la situazione dei connazionali, in Nepal è operativo un team composto da due funzionari dell'unità di crisi del ministero degli Esteri, da quattro membri della Protezione civile, dal console generale a Kolkata e da personale del consolato onorario italiano in Nepal. La Farnesina sta "predisponendo dei voli per recuperare i connazionali in maggiore difficoltà. Il primo partirà già oggi ma poi l'atterraggio dipenderà dalle condizioni dell'aeroporto congestionato di Kathmandu. Auspichiamo che in serata o nelle prime ore di domani riusciremo a portare via un primo nucleo di connazionali". Così ha dichiarato Claudio Taffuri, capo dell'Unità di Crisi della Farnesina.

    Finora sono stati rintracciati 347 connazionali, fra cui le quattro persone che hanno perso la vita in due distinte escursioni.

     Gli alpinisti trentini Renzo Benedetti, direttore della scuola di alpinismo di Cavalese, e Marco Pojer, cuoco in una scuola materna, sono stati travolti da una frana a 3.500 metri di quota mentre portavano medicinali a un'anziana nepalese che conoscevano dalle precedenti spedizioni. Mentre i due speleologi del Soccorso alpino, la 50enne anestesista marchigiana Gigliola Mancinelli e Oskar Piazza, operatore del Soccorso alpino locale, membro della Scuola nazionale tecnici, sono stati investiti da una frana che ha distrutto il Langtang Village alle pendici dell'Himalaya.

    "L'immane tragedia avvenuta in Nepal colpisce duramente anche la nostra comunità, portandosi via tre uomini di grande valore" sono le parole di cordoglio del presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, da parte della comunità che conta tre vittime sull'Everest.

    Intanto, Papa Francesco, ha stabilito l'invio di un contributo di 100mila dollari per "una prima e immediata espressione concreta dei sentimenti di spirituale vicinanza e paterno incoraggiamento nei confronti delle persone e dei territori colpiti."

    Correlati:

    Nepal, due morti e quattro dispersi sono italiani
    Tragedia umanitaria in Nepal
    Devastante terremoto in Nepal
    Tags:
    italiani, Ministero di Protezione Civile, Papa Francesco, Nepal
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik