09:32 29 Aprile 2017
    calcio

    Follia ultras a Torino: bomba carta dentro stadio fa 10 feriti

    © Fotolia/ Vividz Foto
    Italia
    URL abbreviato
    0 35 0 0

    Gli scontri tra tifosi del Torino e della Juventus nel giorno del derby cittadino. La condanna della Federazione calcistica italiana e le parole del ministro dell'Interno Alfano: Nessuna clemenza. Arrestate 5 persone.

    Poteva finire in tragedia, ma il sospiro di sollievo per lo scampato pericolo non basta a fermare l'indignazione in Italia per il folle gesto di un gruppo di ultras della squadra di calcio del Torino.

    Già prima dell'inizio della partita, alcuni violenti hanno contestato il pullman della squadra campione d'Italia con il lancio di pietre, fortunatamente senza conseguenze.

    Nel corso della partita poi, nel tentativo di comporre una bomba carta da lanciare verso i tifosi rivali, dieci persone, tra cui una bimba piccola sono rimaste ferite nella curva Primavera. La polizia ha già fatto sapere di avere arrestato 4 persone per i fatti avvenuti fuori e dentro lo stadio, mentre nelle stesse ore arrivava la reazione della federazione calcistica e del Ministero degli Interni. Carlo Tavecchio presidente della federazione calcistica italiana ha parlato di atto eversivo, auspicando "sanzioni penali di massimo livello". Di "teppisti" ha invece parlato il ministro degli Interni Angelino Alfano, che si è complimentato con le forze dell'ordine del capoluogo piemontese per la celerità degli arresti, annunciando "nessuna clemenza verso i nemici dello sport".

     

     

    Correlati:

    Barcaccia, Franceschini: “Vandali, non tifosi”
    Tags:
    calcio, Il Ministro degli Interni Angelino Alfano, Torino
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik