16:04 28 Aprile 2017
    Silvio Berlusconi in una caricatura

    Sentenza Mediaset. Berlusconi ritorna libero

    RIA NOVOSTI
    Italia
    URL abbreviato
    0 14642

    Tutte le pene inflitte sono state estinte, dopo il superamento positivo dell’attività di volontariato presso una struttura di assistenza agli anziani

    Da oggi Silvio Berlusconi è di nuovo un uomo libero.

    Il tribunale di sorveglianza di Milano ha dichiarato estinta la pena da lui subita nella sentenza Mediaset per frode fiscale.

    Il 1° agosto 2013 l'ex premier era stato condannato dalla Corte di Cassazione a 4 anni di reclusione, tre dei quali coperti dall'indulto, mentre il 18 marzo 2014 la Corte d'Appello di Milano aveva determinato la pena accessoria, condannando l'ex premier a due anni d'interdizione dai pubblici uffici.

    Il 15 aprile 2014, infine, il tribunale di Sorveglianza di Milano aveva concesso a Berlusconi la pena alternativa dell'affidamento in prova ai servizi sociali. Il leader di Forza Italia aveva anche l'obbligo di dimora in Lombardia, ma per lo svolgimento dell'attività politica gli fu concesso di recarsi a Roma dal martedì al giovedì.

    Oggi, il Tribunale di Sorveglianza di Milano, in base alla relazione dell'Ufficio esecuzione penale esterna emessa dall'Istituto Sacra Famiglia, in cui l'ex premier ha svolto attività di volontariato assistendo gli anziani ospiti, e delle forze dell'ordine, ha preso atto dell'esito "positivo" dell'affidamento in prova ed ha estinto la pena principale e quelle accessorie.

    Il provvedimento è stato depositato questa mattina dopo l'udienza camerale di giovedì scorso del collegio composto dal presidente del Tribunale di Sorveglianza, Pasquale Nobile de Santis, dal giudice relatore, Beatrice Crosti, e da due esperti esterni.

    Ora, la procura generale ha la facoltà di impugnare il provvedimento.

    Il Cavaliere si vedrà anche riconsegnare il passaporto. Ma resta lo scoglio dell'incandidabilità sino al novembre 2019, in base alla legge Severino. Quest'ultima questione potrebbe essere superata solamente con una definizione positiva del ricorso alla Corte di Giustizia europea chiesto per annullare la sentenza Mediaset, ovvero chiedendo la "riabilitazione", così come prevista dalla stessa legge Severino, che potrebbe consentire a Berlusconi il rientro in politica con un anno in anticipo.

     

    Correlati:

    Berlusconi assolto, ma per una nuova discesa in campo non è più tempo
    Processo Ruby, Berlusconi: adesso torno in campo
    Tags:
    sentenza, Corte d`Apello, Silvio Berlusconi, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik