03:07 30 Aprile 2017
    Polizia davanti al Palazzo della Giustizia a Milano. il 9 aprile 2015

    Strage di Milano, Renzi: la sicurezza passi nella mani dello Stato

    © REUTERS/ Stefano Rellandini
    Italia
    URL abbreviato
    0 7801

    Il premier italiano commenta i fatti di Milano intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico della Scuola di Intelligence di Roma: Stop a proliferazione delle armi.

    "Quello che è accaduto al tribunale di Milano chiama tutti noi a un impegno maggiore contro la proliferazione delle armi". Proprio nel giorno in cui il Viminale fa sapere del preoccupante aumento di armi in Italia, Matte Renzi è tornato sulla strage al Palazzo di Giustizia meneghino dello scorso 9 aprile. Il premier italiano, che nel pomeriggio sarà proprio a Milano per rendere omaggio alle salme del giudice e dell'avvocato presso la camera ardente predisposta al tribunale di Milano, è intervenuto questa mattina nella sala conferenze della Scuola unica di Intelligence, a Roma.

    Sempre in merito alla sparatoria di cinque giorni fa, Renzi ha poi toccato il tasto della sicurezza dei siti sensibili, sottolineando la necessità di un cambio di paradigma, sostenendo che per la difesa delle sedi giudiziarie "bisogna immaginare il passaggio della sicurezza nelle mani dello Stato".

    Parlando poi alla platea di giovani 007 italiani, il premier ha riconosciuto le nuove minacce che l'intelligence italiana ha dovuto affrontare nell'ultimo anno, aggiungendo che "modificare le regole del gioco serve a preservare le istituzioni e a non metterle in discussione".

    Correlati:

    Funerali di Stato per le vittime della strage di Milano
    Polemiche sulla sicurezza dopo il dramma di Milano
    Tags:
    Armi, sparatoria, tribunale, Matteo Renzi, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik