18:32 24 Luglio 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 23°C
    giornali nel chiosco

    Le prime pagine italiane del 23 marzo

    © Jeroen Bosman
    Italia
    URL abbreviato
    0 59 0 0

    Il ritorno sulla scena politica francese di Nicholas Sarkozy, con la vittoria del suo partito alle amministrative francesi, apre quasi tutte le prime pagine italiane per questo lunedì 23 marzo

    Spazio poi all'accordo tra Pirelli e ChemChina e all'annuncio del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha confermato ieri che non si ricandiderà alle prossime elezioni comunali.

     "Pirelli, i segreti di una svolta" è il titolo che apre Il Corriere della Sera, che fornisce indiscrezioni e retroscena sull'accordo che ieri ha consentito l'ingresso della cordata cinese nella storica azienda milanese. In taglio alto l'esito del voto amministrativo francese: "Il ritorno di Sarkozy. Le Pen non sfonda. Recupero dei socialisti".

    Anche per La Stampa di Torino "Le Pen non sfonda, torna Sarkozy", che però smentisce le voci di alleanza con l'estrema destra francese: "nessun accordo con il Front". A centro pagina sul quotidiano di Torino la storia delle 13 donne afghane "ribelli": ad una cerimonia funebre rompono la tradizione e decidono di portare la bara della vittima in processione.

    Politica interno in primo piano su La Repubblica che da notizia delle novità in tema di anticorruzione per le società statali, parlando di dirigenti a rotazione come una delle prime misure pronte al varo del governo. A condividere i titoli di apertura troviamo il voto francese: per la Repubblica "torna Sarkozy. Il Front National non sfonda".

    Per il Messaggero di Roma "Il ritorno di Sarkozy frena Le Pen"la notizia troviamo poi anche il voto in Andalusia, che ha visto l'avanzata della lista civica di sinistra Podemos.  Per il quotidiano romano spazio anche alla finanza: "Pirelli ai cinesi, firmata l'intesa. La sede in Italia".

    Su Il Fatto Quotidiano titolo a tutta pagina per l'inchiesta sull'evasione fiscale degli italiani che riparano risparmi con conti off shore all'estero: "Niente fisco, siamo inglesi" è il lancio, che rimanda alle pagine interne la descrizione dei meccanismi che rendono Londra il "più grande paradiso fiscale nel cuore dell'Europa".

    Correlati:

    Giornata Mondiale della Felicità, ma l'Italia non è più culla della dolce vita
    Italia, maxi inchiesta su corruzione
    Tags:
    Elezioni, giornali, Marine Le Pen, Italia, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik