08:45 24 Luglio 2017
Roma+ 30°C
Mosca+ 13°C
    Made in Italy

    Le prime pagine italiane del 18 marzo

    © Fotolia/ lorenzot81
    Italia
    URL abbreviato
    0 56 0 0

    L'inchiesta sui grandi appalti, con particolare attenzione alla posizione del ministro Lupi, catalizza l'attenzione di quasi tutte le aperture dei quotidiani per questo martedì 18 marzo.

    A condividere i titoli principali delle prime pagine italiane c'è il voto in Israele e la polemica tra i magistrati ed il premier Renzi, innescata da un botta e risposta di ieri a proposito di corruzione.

    Per La Repubblica, che al pari delle altre testate non disponeva del dato definitivo al momento di andare in stampa, troviamo "Israele vota, è testa a testa. Netanyahu: Ho vinto io". Affari nazionali a dividere i titoli sotto la testata, con il governo che "scarica Lupi" nonostante le sue resistenze.

    Politica interna che guadagna l'apertura anche su Il Corriere della Sera che titola "Il caso Lupi agita il governo" e riferisce di un vertice notturno  in cui il premier Matteo Renzi avrebbe spinto per le dimissioni del ministro delle Infrastrutture. In taglio alto gli exit polls disponibili al momento della chiusura dell'edizione facevano dire al Corriere che Netanyahu ed Herzog erano "alla pari".

    "Pressioni su Lupi: 'Pensa di lasciare'. Ma lui nega". E' una sintesi della convulsa nottata a fare da titolo su La Stampa. Secondo il quotidiano di Torino il governo sta cercando una uscita di scena soft per il ministro, coinvolto nelle carte dell'inchiesta per presunti regali e favori ricevuti per sé ed il figlio dal principale indagato, Ercole Incalza. "Rimonta di Netanyahu, Testa a testa in Israele" è l'istantanea sul voto in assenza del dato definitivo.

    Per Il Giornale "Lupi resiste a Renzi", con il ministro coinvolto nello scandalo che dice "Una manovra contro di me, chiarirò tutto".

    Per il quotidiano cattolico Avvenire "Appalti, Lupi in bilico. Scontro ANM-Governo", dove oltre alle notizie sull'inchiesta Grandi Opere, si da notizia del botta e risposta tra il sindacato dei magistrati ed il premier, accusato di "accarezzare i corrotti e schiaffeggiare i magistrati".

    L'accusa del presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Sabelli, è sposata da Il Fatto Quotidiano che nel titolo di apertura parla di un Renzi che "si tiene Lupi ed attacca i giudici".

     

    Correlati:

    Italia, maxi inchiesta su corruzione
    Italia, pene più severe per ladri e rapinatori
    Tags:
    Benjamin Netanyahu, Matteo Renzi, Izraele, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik