08:48 27 Maggio 2020
Interviste
URL abbreviato
Di
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
13466
Seguici su

L’emergenza Coronavirus ha travolto il sistema sanitario italiano, in particolar modo al nord Italia. Mancano all’appello posti letto in terapia intensiva, respiratori, mascherine. Mentre il Paese è bloccato per i decreti del governo, un’industria non ha mai chiuso: quella delle armi. Gli F-35 sono più importanti della salute degli italiani?

Per far fronte all’epidemia il governo attraverso una serie di misure restrittive ha chiuso le industrie, i negozi e le attività non fondamentali per il Paese. In un’Italia totalmente ferma però all’industria delle armi è stato permesso di andare avanti. Lo stabilimento di Cameri a Novara per la produzione dei famigerati cacciabombardieri F-35 non ha mai chiuse le sue porte.

Gianluca Ferrara
© Foto : Gianluca Ferrara
Gianluca Ferrara
Qual è il problema se degli aerei militari venissero acquistati o assemblati con qualche mese di ritardo? Vista l’emergenza Covid-19 nel Paese non sarebbe sensato indirizzare più risorse possibili alla sanità, che ha subito continui tagli negli ultimi anni? Sputnik Italia ha raccolto in merito il commento di Gianluca Ferrara, Capogruppo M5S Terza Commissione Affari Esteri e Emigrazione, che sta preparando un’interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro della Difesa:

Attilio Fontana
© Foto : foto fornita da Attilio Fontana
É giunto il tempo di fare scelte nuove e coraggiose, se non le effettueremo oggi ne pagheranno le conseguenze i nostri figli e i nostri nipoti. Oggi bisogna dare spazio a delle priorità che sono la tutela della sanità pubblica, dell’economia (in particolare tutelando le piccole imprese) e dell’ambiente perché i cambiamenti climatici sono un’altra serissima emergenza che va affrontata prima che sia troppo tardi.

La difesa del territorio nazionale è un dovere previsto anche dalla Carta costituzionale, ma al momento non credo sia prioritario comprare caccia bombardieri con capacità nucleare come gli F-35. Sto lavorando ad un’interrogazione parlamentare indirizzata al ministro della difesa affinché ci sia una moratoria di un anno, non verrebbe compromessa l'operatività delle Forze armate né la sicurezza nazionale. Certi acquisti possono essere almeno posticipati, non credo siano indispensabili ora, mi sembra un’idea di semplice buon senso condivisa dalla maggioranza degli italiani che tanto stanno soffrendo in queste settimane.

Oggi ad attaccarci è un nemico invisibile che, nel nostro Paese, ha ucciso più di 23.000 persone, un nemico che si combatte con altre armi ed è fondamentale indirizzare, almeno in questa fase emergenziale, tutte le risorse economiche possibili verso altre produzioni che possano pragmaticamente aiutare i cittadini italiani.

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook