03:55 31 Marzo 2020
Interviste
URL abbreviato
Di
747
Seguici su

Domani i ministri Di Maio e Guerini incontrano a Roma gli omologhi Lavrov e Shoygu. Di Maio a Sputnik: aspetto come andrà, e vi dirò dopo.

Il 14 febbraio, nel Giorno degli innamorati, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha incontrato il ministro dell’industria e del commercio russo Denis Manturov. Domani sempre a Roma si prevede un altro incontro importante, nel formato 2+2, che prevede gli incontri dei ministri degli Esteri e della Difesa dei due Paesi. Quindi Luigi Di Maio e Lorenzo Guerini accoglieranno nella capitale Sergey Lavrov e Sergey Shoygu.

È prevista la discussione ad ampio spettro delle questioni internazionali che riguardano entrambi i paesi, con particolare attenzione al tema della stabilità mondiale, alla risoluzione dei problemi internazionali più urgenti, compreso il controllo degli armamenti, la sicurezza in Europa e la situazione in Medio Oriente e Nord Africa.

Il vertice fa seguito alla conversazione telefonica tra il presidente russo Vladimir Putin e il premier Giuseppe Conte sulla situazione in Libia e sulla cooperazione bilaterale Italia-Russia.

Luigi Di Maio
© Sputnik . Evgeny Utkin
Luigi Di Maio

Domenica Luigi Di Maio ha visitato le fiere MICAM e MIPEL a Rho Fiera, i maggiori saloni internazionali di calzature e di borse e accessori. Sono piene di gente, anche se non si vedono i produttori cinesi e neanche bayer. Sputnik Italia ha seguito Di Maio alla sua visita in Fiera.

“Comprendo benissimo le difficoltà del momento. Il Coronavirus sta creando impatti sul trade e sull'interscambio commerciale con alcune aree del mondo. Per questo abbiamo uno stanziamento straordinario di 300 milioni di euro all'Ice che potremmo riorientare per il piano straordinario sul Made in Italy. Nei prossimi giorni, ha detto Di Maio - attiveremo un incontro alla Farnesina con tutti gli operatori e le imprese del settore perché dobbiamo affrontare questo momento difficile a livello globale. E riorienteremo le risorse che abbiamo per aiutare le imprese o a trovare nuovi mercati o ad affrontare i mercati che in questo momento vedono in difficoltà le nostre aziende”.

“Il 14 febbraio Lei ha incontrato il ministro dell’ Industria russo Manturov, martedì incontrerà Lavrov. Come definisce i rapporti con la Russia e cosa si aspetta dal prossimo incontro 2+2?” – ha chiesto Sputnik.

“Come vede, i rapporti sono buoni. Tra i due popoli ci è stata sempre amicizia ed anche a livello governativo stabiliamo sempre un dialogo costruttivo. Riguardo l’incontro di martedì prossimo, vedremo come andrà, e vi dirò dopo”, ha risposto Luigi Di Maio.

I precedenti incontri nel formato 2+2

L’accordo sugli incontri dei Ministri degli Esteri e della Difesa di Russia ed Italia nel formato 2+2, come uno strumento per attuare il dialogo bilaterale, è stato raggiunto nel 2009 e siglato tra il Presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, e del Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana, Silvio Berlusoni. 

Il primo incontro in tale formato tra i due Paesi si è svolto il 20 maggio 2010 a Roma mentre il secondo ha avuto luogo a Mosca il 20 aprile 2012.

La terza e finora ultima riunione in questo formato si è tenuta invece il 6 agosto 2013 in Villa Madama, a Roma, quando al summit parteciparono i ministri degli Esteri della Repubblica Italiana e della Federazione Russa, Emma Bonino e Sergey Lavrov, e i ministri della Difesa Mario Mauro e Sergey Shoygu.

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook