10:40 09 Dicembre 2019
Lingotti d'oro

Cupe prospettive per l’oro?

CC0
Interviste
URL abbreviato
0 69
Seguici su

Il valore “instabile” dell’oro dopo il suo crollo inaspettato è oggetto di pressioni, stando ad alcuni media del settore.

Sputnik ha intervistato Philip Klinkmüller, esperto di oro, il quale ha parlato delle “difficoltà strutturali” del mercato e ha preparato una serie di consigli per gli investitori.

A metà novembre il prezzo dell’oro ha registrato un crollo inaspettato. Tuttavia, pare che sia già risalito. Alcuni media finanziari parlano già di cupe prospettive per i prezzi dell’oro. Mercoledì l’oro costava 1458 dollari all’oncia. A fine agosto era a più di 1550 dollari.

Klinkmüller, economista presso la società di investimenti Hopf&Klinkmüller Capital Management, si è espresso in maniera univoca: “Nella situazione attuale si può constatare solo parzialmente se il prezzo dell’oro si sia veramente ristabilito”. L’esperto ha aggiunto: “Nelle ultime settimane abbiamo registrato un calo fino a 1446 dollari US all’oncia. Non vi è stata una ripresa di nemmeno 30 dollari”. L’attuale apprezzamento dell’oro, dunque, nasconde qualcos’altro, secondo l’esperto.

“Ci stiamo preparando a due possibili scenari”, spiega. “Il prezzo dell’oro continuerà a scendere fino a 1470 oppure continuerà a crescere sotto forma di crescita provvisoria”.

Un simile scenario spingerebbe il prezzo fino a 1500-1512 dollari all’oncia. “Effettuare vendite in un secondo momento è per noi l’alternativa migliore. Ma in linea generale ci siamo adeguati a vedere comunque scendere il prezzo dell’oro nelle prossime settimane prima di avere la possibilità di registrare una crescita duratura”.

— La tendenza di crescita del prezzo dell’oro è già lontana?

— La società di Stoccarda per cui lavora l’esperto ha già venduto buona parte dei propri asset in oro, sebbene detenga ancora delle riserve auree. “Al momento abbiamo asset a lungo termine (longs) in oro. Se il mercato oggi (come del resto ci aspettiamo) registra una crescita provvisoria, anche noi venderemo questi asset e assumeremo posizioni corte. Poi appureremo se il mercato dell’oro si dimostrerà nuovamente pronto agli asset a lungo termine (i long chance) oppure se la crescita si è già interrotta”.

Altri fattori negativi “nel corso delle prossime settimane e dei prossimi mesi possono contribuire attivamente al ribasso del mercato aureo”.

“Le nostre stime sono note: il mercato, stando ai dati di cui disponiamo, si trova di fronte a una svendita in massa”. L’esperto ammonisce riguardo alla situazione anche in un suo articolo dedicato a questo metallo prezioso.

— Il mercato dell’oro innanzi a sviluppi difficili

— Dall’altro lato, l’esperto Dimitry Shpek qualche giorno fa in un’intervista rilasciata a Sputnik ha osservato che il futuro riserva per il mercato dell’oro “prospettive ottime”. A breve, medio e lungo termine il prezzo dell’oro aumenterà, sostiene l’esperto. “Siamo lungi da un calo del valore dell’oro”. Inoltre, il corso favorevole delle azioni statunitensi “non ha mai rappresentato una soluzione per gli investitori” all’oro o all’argento.

La questione risiede nel capire “come si metterà la situazione relativa all’oro”, continua Klinkmüller nella sua intervista a Sputnik. Si verificherà davvero una crescita prolungata? “Non escludiamo che il prezzo superi di nuovo la soglia dei 1566 dollari per oncia. Ma escludiamo che si verifichi un’impennata fino a più di 1920 dollari all’oncia”. Solamente una simile tendenza di crescita dell’oro sarebbe davvero sostenibile, osserva l’esperto.

Il mercato in un prossimo futuro si troverà sull’orlo di “grandi cambiamenti” che potrebbero portare l’oro a deprezzarsi ulteriormente. “Lo stiamo vedendo a livello strutturale dai grafici di mercato. La struttura di mercato, a nostro avviso, non fa ben sperare”. L’esperto già da tempo ha identificato punti deboli a livello strutturale sul mercato dell’oro. Inoltre, il mercato si trova in una situazione di ipercomprato. Un inaspettato crollo dei prezzi dell’oro a metà novembre ne è la logica conseguenza.

— Consigli dell’esperto agli investitori

— Al momento non ha senso investire in nuovo oro: questo il consiglio che Klinkmüller dà a chi è interessato a investire nell’oro. Tuttavia, a chi ha già investito consiglia di conservare “l’oro liquido”. “Questo dipende anche dalla portata degli investimenti in oro”. Chi ha molto oro può cominciare a pensare seriamente a venderne una parte in modo da ottenere della liquidità in contanti. L’esperto mette in guardia circa le imminenti fluttuazioni del mercato che potrebbero contribuire al calo dei prezzi dell’oro.

Il suo consiglio: meglio guadagnare ora con investimenti propri in oro piuttosto che guardare i prezzi scendere tenendo l’oro in cassaforte.

Per quanto riguarda, invece l’argento al momento si registra una tendenza negativa “per così dire”. Il valore dei due metalli è intrinsecamente correlato. “Anche l’argento presenta problemi strutturali e anche in questo mercato sono stati dati segnali che ne incoraggiano la vendita. Entrambi i mercati, dunque, non si trovano in una buona condizione”.

Per questo, l’esperto al momento considera il corso azionario sempre più favorevole come un’alternativa a breve termine vista l’interessante profittabilità. “Anche se io non ne sono un grande amante. Bisogna semplicemente osservare dove vanno i soldi”. Se al momento alcune azioni attendono un grande profitto, è chiaro che andranno meno soldi nell’oro prima che questo mercato sia interessato da un nuovo rialzo”.

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

Correlati:

Polonia si riprende 100 tonnellate di oro dal Regno Unito - Foto, Video
Oro: la Russia aumenta la produzione dell’11% rispetto allo scorso anno
Usa, Opec prevede la fine del periodo d’oro dell’estrazione di petrolio di scisto
Tags:
oro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik