20:17 18 Aprile 2021
Situazione in Siria
© Sputnik

Nel 2020 la situazione in Siria si è stabilizzata, ma rimane esplosiva: infatti, permangono le tensioni nel nord-est del Paese in cui continuano gli scontri tra i curdi e le truppe pro-turche e dove si acuiscono criticità di natura socio-economica e umanitaria.

Nell’intervista rilasciata a Sputnik, il viceministro russo degli Esteri Sergey Vershinin dice, che complessa permane anche la situazione in cui versano i campi degli sfollati interni, nello specifico ad al-Hawl e Rukban, i quali ricadono sotto la responsabilità del Paese occupante, ossia gli USA. Oltre alle gravi necessità umanitarie i profughi devono far fronte anche alla eventuale diffusione del coronavirus

Nonostante l'appello sostenuto dalla Russia del Segretario Generale delle Nazioni Unite per mitigare le sanzioni unilaterali, tenendo conto della pandemia COVID-19, i Paesi occidentali non solo non hanno mitigato le pressioni esercitate sulla Siria, ma anzi incrementano di mese in mese il volume delle restrizioni imposte.

In esito ai divieti imposti ai danni della Repubblica Araba di Siria a gran parte della popolazione del Paese mancano pane e petrolio, medicinali e apparecchiature sanitarie, materiali edili, tecnologie. Alla luce della minaccia rappresentata dalle azioni punitive di Washington e Bruxelles si è arenato anche il processo di normalizzazione delle relazioni tra Damasco e gli altri Paesi arabi.

È evidente che le necessità umanitarie dei siriani vengono strumentalizzate a fini politici per creare instabilità e tensioni interne.

I siriani dovranno impegnarsi per trovare soluzioni valide per tutti i portatori di interesse. In alcuni contesti internazionali si parla già dell’adozione rapida della nuova costituzione e del mancato riconoscimento delle imminenti presidenziali siriane. Ai siriani viene di fatto negato il diritto di eleggere un proprio governo e, così facendo, si mina il funzionamento stesso delle istituzioni statali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre infografica

  • Guerra degli Usa per la pace in Siria
    Ultimo aggiornamento: 10:02 14.04.2021
    10:02 14.04.2021

    Guerra degli Usa "per la pace" in Siria

    Nel 2011 è iniziato il conflitto in Siria. Dal 2014 le forze della coalizione guidata dagli Stati Uniti sono nel Paese arabo con l'obiettivo dichiarato di sconfiggere i terroristi dell'Isis* e rovesciare il presidente Bashar Assad.

  • Numero di vaccinati contro il COVID-19
    Ultimo aggiornamento: 14:44 09.04.2021
    14:44 09.04.2021

    Numero di vaccinati contro il COVID-19

    Per la vaccinazione al mondo vengono utilizzati 9 preparati. Tra i più diffusi ci sono: l'anglo-svedese AstraZeneca, l'americano- tedesco Pfizer/BioNTech e il russo Sputnik V.

  • Quanti americani sono morti durante la pandemia e nei conflitti armati?
    Ultimo aggiornamento: 16:11 20.03.2021
    16:11 20.03.2021

    USA: morti per Covid vs per guerre

    Il sindaco di New York Bill de Blasio ha dichiarato che la sua città ha perso più di 30mila abitanti per la pandemia di Covid-19. Più che "nella Seconda Guerra Mondiale, in Vietnam, per l'uragano Sandy e nell'11 settembre insieme". In questa infografica confrontiamo le vittime americane per coronavirus e nei principali conflitti bellici.

  • Paesi europei che hanno sospeso la vaccinazione con AstraZeneca
    Ultimo aggiornamento: 18:22 17.03.2021
    18:22 17.03.2021

    I paesi europei che hanno sospeso il vaccino con Astrazeneca

    Dopo i casi sospetti di trombosi con esito letale seguiti all'inocolazione del vaccino Astrazeneca, diversi paesi europei hanno sospeso l'utilizzo del vaccino, in attesa del verdetto dell'EMA.