19:13 27 Gennaio 2021

L'UE sta investendo nelle capacità digitali strategiche e nell'ampia diffusione delle tecnologie digitali. Cosa significa la transizione digitale per la società e l'economia europee?

I leader dell'UE hanno discusso della trasformazione digitale nella riunione straordinaria del Consiglio europeo dell'1 e 2 ottobre 2020. In quanto pilastro fondamentale della ripresa dell'UE dalla COVID-19, la digitalizzazione è essenziale per promuovere nuove forme di crescita e rafforzare la resilienza dell'UE.

I leader hanno invitato la Commissione a presentare, entro marzo 2021, una "bussola per il digitale" (Digital Compass) completa, che definisca le ambizioni digitali concrete dell'UE all'orizzonte 2030. Hanno convenuto che almeno il 20% dei fondi previsti dal dispositivo per la ripresa e la resilienza sia messo a disposizione per la transizione digitale, ivi compreso per le PMI.

Tali fondi dovrebbero contribuire al perseguimento di obiettivi quali:

  • promuovere lo sviluppo europeo della prossima generazione di tecnologie digitali, compresi i supercomputer, la computazione quantistica, le blockchain e l'intelligenza artificiale antropocentrica;
  • sviluppare capacità all'interno delle catene di valore digitali strategiche, in particolare i microprocessori
    accelerare il dispiegamento di infrastrutture di rete sicure e ad altissima capacità, tra cui la fibra ottica e il 5G, in tutta l'UE;
  • potenziare la capacità dell'UE di proteggersi dalle minacce informatiche;
  • sfruttare appieno il potenziale delle tecnologie digitali per conseguire gli ambiziosi obiettivi dell'UE in materia di ambiente e di azione per il clima;
  • migliorare le capacità digitali nei sistemi di istruzione.

Infografica del Consiglio dell'Unione europea (fonte: sito del Consiglio)

Tags:
Unione Europea, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre infografica