03:28 24 Ottobre 2020
Frontiere marittime ed estrazione di idrocarburi nel Mediterraneo orientale
© Sputnik

L'isola di Castelrosso è al centro della contesa tra Grecia e Turchia per la delimitazione delle aree marittime di competenza e per l'individuazione di una zona economica speciale.

"Nel Mediterraneo la situazione è molto complessa. Si tratta, infatti, di un mare (quasi) chiuso con una costa estremamente frastagliata. Nella regione vi sono numerosi Paesi costieri (27, NdR) e isole di diverse dimensioni. I recenti eventi occorsi tra Turchia e Grecia inducono a pensare che la situazione possa peggiorare", ha commentato a Sputnik l'esperto francese Christian Fleury. "Talvolta, eventi di poca importanza, come il sorvolo di un aeromobile su un determinato territorio, possono scatenare tensioni improvvise".

Come ipotizza l’esperto francese, uno dei passi verso la risoluzione delle controversie tra Turchia e Grecia è adire la corte internazionale: “In linea di principio, per risolvere questo conflitto, Grecia e Turchia dovrebbero adire la corte internazionale. Se questi Paesi non raggiungeranno un compromesso, dovranno perlomeno accordarsi per il deferimento della questione innanzi al giudice. Nel 1992 questo fu ciò che fecero Canada e Francia per risolvere la controversia in merito a Saint-Pierre-et-Miquelon”, spiega Fleury.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre infografica