01:04 25 Marzo 2019
Dove può essere fuggito l'attentatore di Strasburgo?
© Sputnik /

Sputnik con l'aiuto di google ha realizzato la mappa degli spostamenti di Cherif Chekatt, ancora a piede libero dopo l'attentato a Strasburgo avvenuto due giorni fa.

Nonostante nell'operazione di ricerca del terrorista sono stati mobilitati più di 700 poliziotti dalla parte francese, il criminale non è ancora stato preso.

Solo dopo un giorno sul profilo Twitter ufficiale della polizia francese è apparsa la foto del sospetto dell'attentato, e che era ricercato.

Nel quartiere in cui il criminale è uscito dal taxi dopo la sparatoria (vicino a rue de Belfort), c'è una piccola stazione Krimmeri-Meinau, che il terrorista potrebbe aver usato per attraversare il confine tedesco in soli sei minuti.

Il sospetto, secondo i media, prima dell'attacco ha ricevuto una chiamata dalla Germania.

Correlati:

Strasburgo, caccia a Cherif Chekatt, blitz della polizia a Neudorf (DIRETTA)
Strasburgo, i medici non lasciano speranze per Antonio
Terrorista di Strasburgo avrebbe sparato per vendicare gli islamisti uccisi in Siria
Strasburgo, gravissimo il giornalista italiano ferito. Non è fermato Cherif
Tags:
Attentato, Strasburgo, Germania, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre infografica

  • Bambini stanno giocando su un carro armato serbo distrutto nel bombardamento della NATO nella città jugoslava di Klina, 1999.
    Ultimo aggiornamento: 09:22 24.03.2019
    09:22 24.03.2019

    L'operazione della NATO contro la Jugoslavia

    Il bombardamento della Jugoslavia da parte delle forze della NATO è iniziato il 24 marzo e si è concluso il 10 giugno 1999.

  • Operazione militare della NATO contro la Jugoslavia: storia del conflitto
    Ultimo aggiornamento: 08:47 24.03.2019
    08:47 24.03.2019

    NATO contro Jugoslavia: la storia del conflitto

    Il bombardamento della Jugoslavia da parte delle forze della NATO è iniziato il 24 marzo e si è concluso il 10 giugno 1999.

  • Crimea. Cinque anni dopo
    Ultimo aggiornamento: 18:39 15.03.2019
    18:39 15.03.2019

    Crimea. Cinque anni dopo

    Dal 2014 la penisola russa è stata costretta ad affrontare numerose prove: blocco energetico, isolamento economico a seguito delle sanzioni, interruzione dei trasporti.

  • Attacco alle moschee in Nuova Zelanda (aggiornata)
    Ultimo aggiornamento: 14:46 15.03.2019
    14:46 15.03.2019

    Attacco alle moschee in Nuova Zelanda

    In due moschee della città neozelandese di Christchurch c'è stata una sparatoria.