22:08 17 Aprile 2021
  • I soccorritori e i volontari rimuovono i detriti dopo un forte terremoto in Abruzzo, Italia, lunedì 6 aprile 2009
  • Un vigile del fuoco vicino al luogo crollò un edificio di quattro piani, a L'Aquila, Italia centrale, lunedì 6 aprile 2009
  • Il Duomo dell'Aquila distrutto dal terremoto di magnitudo 6.3, Abruzzo, Italia
  • Una coppia tra le macerie dopo il terremoto dell'Aquila, il 6 aprile 2009
  • A 12 anni dal terremoto in Abruzzo, la pandemia ha impedito, per il secondo anno consecutivo, la tradizionale fiaccolata della memoria
  • Il fascio di luce azzurra di sei fari proiettato verso l’alto e l’accensione del braciere sono divenuti i nuovi segni distintivi della commemorazione del 6 aprile, cui si sono aggiunti i dolorosi 309 rintocchi di campana e la lettura dei nomi delle vittime
  • Ieri nella chiesa di Santa Maria del Suffragio si è svolta la celebrazione liturgica officiata dall’arcivescovo, cardinale Giuseppe Petrocchi
  • Oggi, sindaco, prefetta e arcivescovo parteciperanno alla cerimonia commemorativa organizzata nella Scuola ispettori e sovrintendenti della Guardia di finanza alla presenza del comandante della Scuola, generale di divisione Cristiano Zaccagnini
  • Una donna piange dopo un forte terremoto nella città italiana di l'Aquila
  • A 12 anni da quell’evento, l’80% dell’edilizia privata è stata ricostruita e il 60% di quella pubblica è di nuovo in piedi
  • Per l'intera giornata è stato proclamato il lutto cittadino. È stata disposta l'esposizione a mezz'asta delle bandiere situate sugli edifici pubblici.
© AP Photo / Sandro Perozzi
I soccorritori e i volontari rimuovono i detriti dopo un forte terremoto in Abruzzo, Italia, lunedì 6 aprile 2009

Il 6 aprile del 2009 alle ore 3:32 di notte una scossa di terremoto di magnitudo 6,3 colpì l'Aquila e l'intero Abruzzo provocando 309 vittime, più di 1500 feriti e circa 80mila sfolllati.

Il 26 aprile 2010, un anno dopo la tragedia, l'allora primo ministro della Federazione Russa Vladimir Putin e l'allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, sottoscrissero un accordo in cui il governo russo si mpegnò a finanziare il restauro di due monumenti scelti nel G8 del 2009 con un importo di 7,2 milioni di euro. 

A 12 anni dal terremoto, l’80% dell’edilizia privata è stata ricostruita e il 60% di quella pubblica è di nuovo in piedi. Delle 28 mila pratiche aperte, oggi le ultime 1.100 istruttorie dovrebbero essere cantierizzate entro il 2021.

Questo nella città dell’Aquila, dove la vita a poco a poco riprende, in quella che il sindaco Pierluigi Biondi, ha definito una normalità da “reimparare”, durante la messa di suffragio celebrata questa mattina nella cattedrale dal cardinale Giuseppe Petrocchi.

Tags:
Italia, l'Aquila
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto