21:35 11 Aprile 2021
  • Vista del cimitero di Douma, un sobborgo di Damasco, Siria
  • Un bambino guarda fuori dalla porta di una casa a Douma, un sobborgo di Damasco, in Siria, il 9 marzo 2021
  • Case distrutte nella città siriana di Douma, il 9 marzo 2021
  • Un ragazzo con un pacco vicino ad un negozio nella città siriana di Douma
  • Umm Bashir al-Saour, vedova di 37 anni, lava la lattuga a Douma, nella periferia orientale di Damasco, in Siria, il 9 marzo 2021
  • Un cimitero nella città siriana di Douma, Siria
  • Una donna nella città siriana di Douma, Siria
  • Una donna cammina davanti a una casa distrutta a Douma in Siria
  • I bambini siriani a Douma, sobborgo di Damasco, Siria
  • Un uomo siede davanti a un negozio chiuso a Douma, un sobborgo di Damasco, in Siria
  • Una donna siriana prepara il cibo per la sua famiglia a Douma, un sobborgo di Damasco, in Siria
  • Un venditore ambulante a Douma, un sobborgo di Damasco, Siria
  • La vita quotidiana a Douma, in Siria
  • Una donna visita un cimitero a Douma, in Siria
  • La bandiera nazionale con la foto del presidente Bashar al-Assad ad un checkpoint a Douma, un sobborgo di Damasco, Siria
© REUTERS / Omar Sanadiki
Vista del cimitero di Douma, un sobborgo di Damasco, Siria

Nel marzo del 2019 l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC) ha pubblicato un rapporto sul presunto attacco chimico nella città siriana di Douma il 7 aprile 2018.

Il documento, in particolare, afferma che per il presunto attacco chimico sarebbe stata usata una sostanza chimica tossica, probabilmente cloro, che sarebbe stato contenuto in bombole sganciate dall’alto. Ciò aveva permesso ad alcuni Paesi occidentali di incolpare l’aviazione siriana.

Tuttavia in seguito era stato reso pubblico un documento con una valutazione ingegneristica dell’esperto dell'OPAC, Ian Henderson, secondo il quale le osservazioni fatte suggerirebbero che le bombole non fossero caduti dal cielo ma semplicemente posati. Un team di specialisti guidato dallo stesso Henderson aveva inoltre condotto numerosi test che simulavano il quadro degli eventi e aveva concluso che in un caso i segni del presunto impatto della bombola non coincidevano con i danni al tetto in cemento e nell’altro la valvola della bombola era ancora intatta sebbene non sarebbe stato affatto possibile se davvero fosse stata lanciata dall’alto e avesse sfondato il soffitto.

Il ministero degli Esteri russo ha definito il desiderio di incolpare le truppe regolari siriane di aver usato sostanze proibite come null’altro che un tentativo di proteggere i terroristi e giustificare possibili attacchi e interventi esterni. Allo stesso tempo, già prima dell’episodio incriminato, lo stato maggiore russo aveva avvertito che i militanti stavano preparando una provocazione nella zona est di Guta, appunto nei pressi di Douma, per una false flag con armi chimiche.

Alla riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla discussione del rapporto OPAC sui risultati dell'indagine sull'evento a Douma in Siria nel 2018, la delegazione russa ha presentato prove che dimostrano che si tratta di una falso attacco con armi chimiche.

Tags:
douma, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto

  • I resti scheletrici di animali da Città d'oro perduta'', che è stata scoperta dagli archeologi, nella Cisgiordania di Luxor, nell'Alto Egitto, il 10 aprile 2021
    Ultimo aggiornamento: 17:39 11.04.2021
    17:39 11.04.2021

    Egitto: scoperta la città perduta

    Gli archeologi egiziani hanno riportato alla luce un'intera città antica risalente a 3.400 anni fa trovata sotto le sabbie di Luxor, come visto venerdì, in quella che è considerata la scoperta più importante in Egitto dalla tomba di Tutankhamon nel 1922.

    13
  • I manifestanti contro la chiusura dei negozi davanti alla Basilica del Sacre Coeur a Parigi
    Ultimo aggiornamento: 15:22 10.04.2021
    15:22 10.04.2021

    I fatti della settimana in 20 fotografie

    È passata un'altra settimana e vi invitiamo a dare un'occhiata alle immagini più significative e accattivanti scattate in tutto il mondo.

    20
  • Il principe Filippo nel 2020
    Ultimo aggiornamento: 15:11 09.04.2021
    15:11 09.04.2021

    È morto il principe Filippo, aveva 99 anni

    Il principe Filippo, marito della regina del Regno Unito Elisabetta II, è morto all'età di 99 anni.

    14
  • Le nuove immagini arrivate dalla superficie marziana hanno aperto nuovi e interessanti interrogativi per la comunità scientifica
    Ultimo aggiornamento: 10:21 08.04.2021
    10:21 08.04.2021

    Rover Perseverance, ecco le prime immagini a colori di Marte

    Le nuove immagini arrivate dalla superficie marziana hanno aperto nuovi e interessanti interrogativi per la comunità scientifica.

    8