18:49 28 Novembre 2020
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
  • Un'immagine da una serie Linee guida di sopravvivenza al COVID-19 dell'artista russo Andrei Tarusov
© Foto : Andrew Tarusov
Un'immagine da una serie "Linee guida di sopravvivenza al COVID-19" dell'artista russo Andrei Tarusov

Poiché la pandemia di coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo, sempre più opere d'arte, film e libri sul COVID-19 sono stati rilasciati per non parlare della pletora di linee guida che sono state emesse per aiutare le persone a proteggersi dalla malattia altamente infettiva.

L'artista russo Andrei Tarusov, che vive a Los Angeles, ha disegnato una serie di immagini Pin-Up chiamata "Linee guida di sopravvivenza al COVID-19".

La Pin Up nasce durante la prima guerra mondiale a scopo “pubblicitario”: la sua immagine avrebbe dovuto invogliare sempre più uomini ad arruolarsi nell’esercito. A capo del progetto la Division of Pictorial Publicity, ideata dal presidente Woodrow Wilson.

Ben presto la sua figura risultò piuttosto convincente, tanto da realizzare calendari, pubblicità e copertine delle quali era protagonista. Si trattava di donne raffigurate in maniera sensuale e maliziosa, persino erotica, capaci quasi di flirtare con il fruitore. Lontane da ogni tipo di censura, ma capaci di mantenere sempre un’innocenza di fondo.

Il fenomeno Pin Up continuò a diffondersi fino al secondo conflitto mondiale, tante le scene di film in cui i soldati alleati appendevano al muro cartoline con al centro una Pin Up. Dopo la guerra, il mondo Pin Up incominciò a interessare anche agli artisti: dalla pittura al collage, dal cinema al teatro; tantissimi i fotografi che le hanno immortalate in pose uniche. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto