05:39 20 Ottobre 2020
  • Un uomo tiene un frammento di munizione  dopo che le truppe azere hanno bombardato la città di Martuni in Karabakh
  • Un giocatolo e frammenti di vetro vicino alla casa distrutta nella città Martuni
  • Un residente mostra una camera della casa bombardata a Martuni
  • Una casa distrutta dopo i bombardamenti da parte delle truppe azere, Martuni, Nagorno-Karabakh
  • Frammenti di munizioni dopo il bombardamento nel corso dei combattimenti nella città Terter
  • Una melograna schiacciata nella città Martuni dopo bombardamenti
  • Un cortile distrutto nella città Martuni dopo i bombardamenti,  Nagorno-Karabakh
  • Un camion con i vetri spaccati sulla strada per la città Martuni, Nagorno-Karabakh
  • Una casa daneggiata  nel corso dei combattimenti nella città Terter
  • Un uomo fa vedere le distruzioni dopo i bombardamenti nella città Terter
© REUTERS / Foreign Ministry of Armenia
Un uomo tiene un frammento di munizione dopo che le truppe azere hanno bombardato la città di Martuni in Karabakh, il 28 Settembre, 2020

Nello stato a riconoscimento limitato Nagorno-Karabakh proseguono gli scontri tra Armenia e Azerbaigian che si sono accusate vicendevolmente di aver provocato la ripresa delle ostilità. Guardate le foto che mostrano la distruzione e i frammenti di munizioni dopo i bombardamenti.

Nella mattinata di domenica si è assistito ad un'escalation di violenza sulla linea del fronte nello stato a riconoscimento limitato del Nagorno-Karabakh. 

Nella autoproclamata Repubblica è stato annunciato che le forze armate dell'Azerbaigian avevano aperto il fuoco, bersagliando anche la capitale di Stepanakert. Ci sono anche diverse vittime tra la popolazione civile. 

Il Ministero degli Esteri russo ha invitato ambedue gli schieramenti a cessare immediatamente le ostilità e a cominciare a negoziare.

 

Tema:
Tensione nel Nagorno-Karabakh (81)
Tags:
Azerbaigian, Armenia, Guerra, Politica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto