19:49 29 Settembre 2020
  • Costa mediterranea a Tel Aviv
  • Gorilla di pianura occidentale allo zoo di Mosca
  • Il Formichiere gigante di 2 mesi allo zoo di Berlino
  • Un delfino tursiope al delfinario di Mosca
  • Giovane femmina di scimpanzé Anfisa nel parco di flora e fauna Roev Ruchey a Krasnoyarsk, Russia
  • Un uccello sulla testa di un cervo dalla coda bianca, 25 km a sud-ovest di San Salvador
  • Un bonobo baby allo zoo di Lipsia, in Germania
  • Un corvo americano porta un pesce morto nel becco sopra la spiaggia di Bal Harbour, in Florida
  • I cavalli nella regione di Belogorsk in Crimea
  • I cani da slitta della razza Siberian Husky nel parco turistico Aurora boreale nella regione di Murmansk, Russia
  • Mucche alla mostra agroindustriale Autunno d'oro a Mosca
  • I cuccioli di tigre dell'Amur appena nati nel parco safari di Taigan in Crimea
  • Un maiale in fattoria, Russia
  • L'elefante africano allo zoo di Mosca
  • L'otaria della California durante una prova dello spettacolo a Ekaterinburg, Russia
  • L'alligatore del Mississippi allo zoo di Mosca
  • Gregge delle pecore vicino al lago Sevan in Armenia
© Sputnik . Alexey Vitvitsky
Costa mediterranea a Tel Aviv

Gli scienziati hanno presentato un elenco di 410 specie di animali vertebrati che possono essere infettate dal coronavirus SARS-CoV-2. Poco meno della metà sono minacciate di estinzione. Lo studio aiuta a capire quali popolazioni sono maggiormente minacciate dal virus e come si trasmette dagli animali all'uomo.

Un team di ricerca internazionale guidato da scienziati dell’Università della California di Davis ha dimostrato che 410 specie di animali vertebrati sono potenzialmente esposte all’infezione da coronavirus.

Le specie con un profilo molecolare più affine a quello umano sono stati considerati più suscettibili, mentre quelle con meno residui delle 25 sequenze amminoacidiche sono state ritenute più protette. In base ai dati è emerso che tra le specie più a rischio figurano i grandi primati non umani come gorilla, scimpanzé, gibboni e oranghi, ma anche mammiferi marini alla stregua di balene e delfini. Nella fascia del rischio medio sono stati inclusi gatti, mucche, pecore, capre e grandi felini, mentre in quella a basso rischio cani, cavalli, maiali ed elefanti. Tra chi rischia meno ci sono coccodrilli e corvi americani.

Sapere quali sono le specie a rischio e definire una scala delle più o meno esposte può aiutare gli esperti a promuovere misure che tutelino la salute degli animali e quella delle persone.

Sfoglia la nostra galleria fotografica per scoprire quali animali vertebrati sono potenzialmente esposte all’infezione da coronavirus secondo gli scienziati.

Tags:
Animali
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto