01:19 03 Dicembre 2020
  • Il Concerto per la Siria che ha visto il Maestro Riccardo Muti dirigere l’Orchestra Cherubini, affiancata da musicisti della Syrian Expat Philharmonic Orchestra, nella splendida location del Parco Archeologico di Paestum, gemellato con il sito siriano di Palmira
  • La dedica alla Siria, per non dimenticare le sofferenze del suo popolo ostaggio della guerra e costretto alla diaspora, sceglie gli ideali di eguaglianza, libertà e fraternità di cui è intessuta l'«Eroica» di Beethoven per unire musicisti italiani e siriani, dell'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e della Syrian Expat Philharmonic Orchestra
  • La cantante curda Aynur Dogan si esibisce nel sito archeologico di Paestum, Italia
  • Il concerto è dedicato alla memoria dell'attivista civile Hevrin Khalaf (1984-2019) e dell'archeologo Khaled al-Asaad (1932-2015), vittime dell'Isis.
  • A Paestum «Le vie dell'Amicizia» raggiungono la Siria e ne ricordano anche il patrimonio di arte e cultura custodito in siti come Palmira, gravemente danneggiato dalle sistematiche distruzioni del terrorismo
  • Il concerto Le vie dell'amicizia organizzato dal maestro Riccardo Muti con il Ravenna Festival per gettare un ponte di fratellanza tra i popoli attraverso arte e cultura, quest'anno approda a Paestum.
  • Un musicista si prepara per un concerto al Parco archeologico di Paestum in Italia
  • Nel Parco Archeologico il Maestro Riccardo Muti ha diretto il Concerto con l’Orchestra Cherubini e musicisti siriani dedicato a Hevrin Khalaf, attivista per i diritti delle donne e per il dialogo pacifico fra curdi, cristiani ed arabi, uccisa in un agguato lo scorso ottobre, e all'archeologo Khaled Al-Asaad, vittime dell'Isis.
© AFP 2020 / Vincenzo Pinto
Il Concerto per la Siria che ha visto il Maestro Riccardo Muti dirigere l’Orchestra Cherubini, affiancata da musicisti della Syrian Expat Philharmonic Orchestra, nella splendida location del Parco Archeologico di Paestum, gemellato con il sito siriano di Palmira

Nel Parco Archeologico il Maestro Riccardo Muti ha diretto il Concerto con l’Orchestra Cherubini e musicisti siriani dedicato a Hevrin Khalaf, attivista per i diritti delle donne e per il dialogo pacifico fra curdi, cristiani ed arabi, uccisa in un agguato lo scorso ottobre, e all'archeologo Khaled Al-Asaad, vittime dell'Isis.

Il concerto "Le vie dell'amicizia" organizzato dal maestro Riccardo Muti con il Ravenna Festival per gettare un ponte di fratellanza tra i popoli attraverso arte e cultura, quest'anno approda a Paestum. L'edizione 2020 è dedicata alla Siria, in particolare a Kahled al-Assad, l'archeologo del sito archeologico di Palmira, con cui Paestum è gemellata, che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale, e a Hevrin Khalaf, attivista e paladina curda uccisa in Siria. 

La dedica alla Siria, per non dimenticare le sofferenze del suo popolo ostaggio della guerra e costretto alla diaspora, sceglie gli ideali di eguaglianza, libertà e fraternità di cui è intessuta l'«Eroica» di Beethoven per unire musicisti italiani e siriani, dell'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e della Syrian Expat Philharmonic Orchestra.  Sullo stesso palcoscenico anche la cantante Aynur Doğan e l'artista Zehra Doğan, entrambe di origine curda.

Tags:
Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto