21:24 06 Agosto 2020
  • I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020
  • I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020
  • La base aerea di Ayn al-Asad in Iraq dopo il bombardamento, il 13 gennaio 2020
  • La base aerea di Ayn al-Asad in Iraq dopo il bombardamento, il 13 gennaio 2020
  • La base aerea di Ayn al-Asad in Iraq dopo il bombardamento, il 13 gennaio 2020
  • I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020
  • I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020
  • I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020
  • I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020
  • La base aerea di Ayn al-Asad in Iraq dopo il bombardamento, il 13 gennaio 2020
© AP Photo / Qassim Abdul-Zahra
I soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano il luogo del bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad, Iraq, il 13 gennaio 2020

Il generale Qasem Soleimani, comandante della Forza Quds, che fa parte delle Guardie rivoluzionarie dell'Iran, è morto il 3 gennaio in un attacco aereo degli USA contro l'aeroporto di Baghdad.

In risposta l'8 gennaio l'Iran ha lanciato due ondate di attacchi missilistici contro delle strutture militari statunitensi in Iraq: si tratta del primo atto di "feroce vendetta" per l'uccisione del generale Qasem Soleimani. 

La prima ad essere stata colpita e ad aver subito più danni, tanto da essere stata completamente distrutta, è la struttura militare di Ayn al-Asad, situata nell'Ovest del Paese, dove sono stanziate diverse unita statunitensi e la quale è stata colpita da un totale di 35 missili.

In seguito a questo primo bombardamento sarebbero rimasti feriti diversi militari iracheni che si trovavano a loro volta nel compound bellico.

Nella galleria fotografica di Sputnik i soldati e i giornalisti statunitensi ispezionano un luogo di bombardamento, la base aerea di Ayn al-Asad in Iraq.

Video dell'omicidio del generale Soleimani

Tags:
Qasem Soleimani
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto