04:51 15 Agosto 2020
  • Persepolis è la città antica persiana fondata nei tra il V e il VI secolo a.C., era la capitale dell'impero della dinastia achemenide. Fu conquistata da Alessandro Magno nel 330 a.C. e venne in seguito distrutta da un incendio.
  • Takht-e Soleyman è un complesso di rovine dell'epoca sasanide ed è anche uno dei santuari più importanti dello Zoroastrismo.
  • La Moschea del Venerdì di Isfahan.
  • Il Palazzo del Golestan a Teheran.
  • Arg-e Bam, la più grande costruzione in mattoni di adobe al mondo.
  • Uazd, una delle città più antiche dell'Iran, esiste sin dal terzo millennio a.C.
  • Lo ziqqurat di Dur Untash (o Choqa zanbil) è un'antica città e un complesso di templi di epoca elamita che fu costruito nel 1250 a.C. su ordine del re Untash Napirisha in onore del dio Inshushinak.
  • Band-e Kaisar, l'antico sistema d'irrigazione della città iraniana di Shushtar, fu costruito dal 260 al 270 d.C. dai prigionieri di guerra romani dell'esercito dell'imperatore Valeriano, catturati dai sasanidi nella Battaglia di Edessa.
  • Il complesso archeologico Naqsh-e Rostam, dove sono situate le tombe dei re della dinastia achemenide: Serse I, Dario I, Artaserse I, Dario II che sono state ricavate nel fianco sud del monte Haji Abad.
  • Il monastero di San Taddeo, uno dei più antici della chiesa armena, si trova nella provincia iraniana dell'Azerbaigian occidentale.
  • Il mercato coperto antico a Tabriz sin dai tempi più antichi si trovava sulla Via della seta.
  • Il caravanserraglio samanide a Izadkhast si trova nella provincia di Fars e fa parte di un complesso architettonico che comprende rovine di epoche diverse. Fu costruito sotto Abbas I il Grande e servì come rifugio per viandanti stanchi e numerose carovane.
© CC BY-SA 4.0 / Mostafameraji / Persepolis
Persepolis è la città antica persiana fondata nei tra il V e il VI secolo a.C., era la capitale dell'impero della dinastia achemenide. Fu conquistata da Alessandro Magno nel 330 a.C. e venne in seguito distrutta da un incendio.

In Iran si trovano oltre 20 monumenti che fanno parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO, tra cui città e tombe persiane antiche, monumenti della cultura zoroastriana e moschee uniche.

Nei primi giorni del nuovo anno i siti culturali iraniani sono stati "presi in ostaggio": il presidente statunitense Donald Trump ha minacciato le autorità iraniane di aver preso di mira 52 siti (in corrispondenza al numero degli ostaggi americani catturati dall'Iran molti anni fa), inclusi quelli facenti parte del patrimonio culturale.

"Sono autorizzati a uccidere la nostra gente. Sono autorizzati a torturare e mutilare la nostra gente. Possono usare bombe lungo la strada e far esplodere la nostra gente. E non ci è permesso di toccare i loro luoghi culturali? Non funziona così", ha detto Trump.

Bersagliare i siti culturali è un crimine di guerra secondo la Convenzione dell'Aia del 1954 per la protezione dei siti culturali. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha inoltre approvato una risoluzione nel 2017 che ha definito la distruzione deliberata dei siti del patrimonio culturale un crimine di guerra.

In seguito Trump ha dichiarato di essere pronto ad osservare le leggi che proibiscono attacchi ai siti culturali. "Se questo è ciò che dice la legge, obbedirò alla legge. Ma pensateci: loro uccidono la nostra gente, fanno esplodere la nostra gente, e noi dobbiamo essere molto gentili con le loro istituzioni culturali. Ma va bene così. Per me è ok".

Di quali siti si tratta? In Iran ci sono oltre 20 monumenti che fanno parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO, tra cui città e tombe persiane antiche, monumenti della cultura zoroastriana, moschee uniche. Ve li presentiamo nella nostra galleria fotografica.

Tema:
Le tensioni tra Usa e Iran dopo l'omicidio del generale Soleimani a Baghdad (90)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto

  • Delle ragazze fanno un bagno negli stagni Hampstead Health a Londra.
    Ultimo aggiornamento: 15:20 14.08.2020
    15:20 14.08.2020

    I fatti della settimana in 20 fotografie

    È passata un'altra settimana piena di avvenimenti interessanti e importanti. Questa settimana è stata soprattutto segnata dalle manifestazioni e proteste svoltesi in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali.

    18
  • L'atleta russa Yuliya Boyarintseva tiene una sessione di yoga sulle paddle board con una sua studentessa sul fiume Enisej.
    Ultimo aggiornamento: 15:51 13.08.2020
    15:51 13.08.2020

    Estate in Siberia? Yoga in bikini sulle paddle board!

    La Siberia russa è spesso associata al gelo pungente e al clima poco gradevole, suscitando un'immagine da stereotipo dell'inverno russo che non finisce mai. In realtà, però, le estati in Siberia possono essere assai calde e favorire tutti i tipi di attività all'aperto.

    14
  • La città russa di Kaliningrad vista dall'alto.
    Ultimo aggiornamento: 17:02 12.08.2020
    17:02 12.08.2020

    Le migliori destinazioni nuove per un viaggio indimenticabile

    Dove andare nell'epoca post-Covid? I viaggiatori incalliti ci pensano già da un po' e la Tripadvisor ha redatto una lista delle migliori destinazioni nuove.

    12
  • Ultimo aggiornamento: 13:25 11.08.2020
    13:25 11.08.2020

    Bielorussia: continuano le proteste sempre più violente

    In Bielorussia continuano le proteste e gli scontri tra la polizia e i manifestanti per la seconda notte di fila. Si tratta di una situazione di estrema tensione che si sta vivendo in molte città bielorusse.

    Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali
    13