03:09 16 Dicembre 2019
  • La situazione a Homs
  • La situazione a Homs
  • La vita quotidiana a Homs
  • La vita quotidiana a Homs
  • La vita quotidiana a Homs
  • La situazione a Homs
  • La situazione a Palmira
  • La situazione a Palmira
  • La situazione a Palmira
  • La situazione a Palmira
  • La situazione a Palmira
  • La situazione a Palmira
  • La situazione a Palmira
  • A Palmira
  • A Damasco
  • La situazione a Damasco
  • Nel Museo di Damasco
  • Nel Museo di Damasco
  • Nel Museo di Damasco
  • Nel Museo di Damasco
  • Nel Museo di Damasco
  • La vita quotidiana a Damasco
  • La vita quotidiana a Damasco
  • La vita quotidiana a Damasco
  • La vita quotidiana a Deir ez-Zor
  • La vita quotidiana a Deir ez-Zor
  • La vita quotidiana a Deir ez-Zor
  • La vita quotidiana a Tartous
  • Ad As Suqaylabiyah
  • La vita quotidiana ad As Suqaylabiyah
  • La vita quotidiana a Mahardah
  • La vita quotidiana a Mahardah
  • La situazione a Mahardah
  • La situazione a Mahardah
  • La situazione a Mahardah
  • La situazione a Mahardah
  • La situazione a Mahardah
  • A Wadi Al Uyun
  • La vita quotidiana a Wadi Al Uyun
  • La vita quotidiana a Draykish
  • A Hatlah (Deir ez-Zor)
  • A Hatlah (Deir ez-Zor)
  • A Hatlah (Deir ez-Zor)
  • La situazione a Hatlah (Deir ez-Zor)
  • La vita quotidiana a Hatlah (Deir ez-Zor)
  • La vita quotidiana a Hatlah (Deir ez-Zor)
  • La vita quotidiana a Hatlah (Deir ez-Zor)
  • La vita quotidiana a Deir ez-Zor
  • La situazione a Deir ez-Zor
  • La vita quotidiana a Murak (Morek)
  • La vita quotidiana a Murak (Morek)
  • La vita quotidiana a Murak (Morek)
  • La vita quotidiana a Murak (Morek)
© Foto : Giorgio Bianchi
La situazione a Homs

Per Giorgio Bianchi, fotoreporter romano e documentarista, è il terzo viaggio in Siria. La lente del suo obiettivo ci ha consegnato immagini, volti e storie osservate da una prospettiva differente, che spesso ci viene preclusa dal mainstream.

"Sono stato a Murak nella provincia di Idlib, dove ho incontrato la famiglia che per prima aveva fatto ritorno al villaggio. L’atmosfera era simile a quelle dei film di fantascienza nei quali viene descritto un mondo post apocalittico: le strade erano deserte, gli edifici ridotti a cumuli informi di macerie, il silenzio spettrale.

Sembrava un luogo completamente privo di qualsiasi forma di vita. Eppure, nonostante la desolazione, una famiglia aveva deciso di fare ritorno alla sua abitazione. Prima della guerra lavoravano in una delle tante aziende locali produttrici di pistacchi. Oggi quei campi giacciono abbandonati nella campagna circostante", ha detto Giorgio Bianchi nell'intervista con Sputnik Italia.

Tags:
Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto

  • Zozibini Tunzi è una modella sudafricana, che ha vinto il titolo di Miss Universo 2019
    Ultimo aggiornamento: 19:32 14.12.2019
    19:32 14.12.2019

    I fatti della settimana in 20 fotografie

    Gli scatti più importanti nella galleria fotografica settimanale di Sputnik.

    18
  • Vista dall'Aiguille du Midi che si trova nella parte settentrionale del massiccio del Monte Bianco
    Ultimo aggiornamento: 17:15 13.12.2019
    17:15 13.12.2019

    Il mondo sopra la nebbia

    Quali sono le montagne più alte e belle del mondo?

    15
  • Una bambola dell'Imperatore Alessandro II, presentata nella mostra I monarchi russi. Le pagine della storia, Mosca
    Ultimo aggiornamento: 16:33 12.12.2019
    16:33 12.12.2019

    I monarchi russi raffigurati in bambole di porcellana in mostra a Mosca

    A Mosca si è aperta la mostra "I monarchi russi. Le pagine della storia" dedicata a personaggi storici eccezionali.

    13
  • L'avvocatessa anti-corruzione Zuzana Caputova è diventata la prima presidente donna della Slovacchia, il 15 giugno 2019
    Ultimo aggiornamento: 15:39 11.12.2019
    15:39 11.12.2019

    Le più giovani donne al potere nel mondo

    Cleopatra, Elisabetta I, Caterina la Grande, Margaret Thatcher ... l'elenco delle più grandi figure politiche femminili che hanno avuto un impatto immenso sulla storia del mondo potrebbe continuare all'infinito. Oggi, nonostante la stragrande maggioranza dei capi di stato maschili, le donne brillano ancora nell'arena politica.

    Un anno di notizie 2019
    11