08:15 28 Gennaio 2020
  • Una ragazza avvolta nei fanghi curativi del lago Chokrak, in Crimea
  • Un bagno nel fango curativo del lago Chokrak è considerato molto utile soprattutto per i problemi all'apparato motorio (reumatismi) e digerente (fegato)
  • Un turista spaventa i bagnanti sulla spiaggia del mare di Azov separata dal lago Chokrak soltanto da una lingua di terra larga poche decine di metri. Dopo i bagni nel fango è di prassi tuffarsi nel mare per sciacquare il corpo.
  • Bellezze al bagno nel lago Chokrak
  • Turisti sporchi e felici nelle acque del lago Chokrak, in Crimea
  • La tipica espressione di una persona che si è appena immersa nelle acque del lago Chokrak, in Crimea
  • Dopo aver visitato il lago è tradizione portarsi a casa alcune bottiglie riempite con l'acqua curativa
  • Le onde del mare d'Azov puliscono dai fanghi curativi i turisti che si sono appena bagnati nel lago Chokrak
  • Un bagno nei fanghi curativi rende irriconoscibili anche gli amici o i parenti più cari
  • Gli effetti dei fanghi curativi sugli smartphone non sono noti, perciò è meglio non farsi scivolare di mano il telefono per uno di questi selfie
© Sputnik . Aleksey Mal'gavko
I fanghi curativi del lago Chokrak secondo una leggenda venivano usate anche da Alessandro Magno

In Crimea c'è un lago con delle proprietà curative uniche: sotto le sue acque dal colore rosastro si nascondono dei fanghi "magici", considerati in grado di far passare i reumatismi.

Ogni estate migliaia di turisti dalla Russia e non solo si concedono un tuffo nelle acque sporche ma piene di proprietà curative del lago Chokrak, vicino a Kerch, in Crimea. 

Ispirati dal motto, "non è vero, ma ci credo" si immergono nelle acque sulfuree e poco profonde del lago Chokrak, per coprire tutto il loro corpo di fango e dopo mezzora "a mollo" sciacquarsi tra le onde del mar d'Azov.

Sul lago ci sono diverse leggende, ad esempio i mercanti bizantini che colonizzarono la Crimea nel medioevo erano soliti costringere gli schiavi ad un bagno nelle acque del Chokrak prima di venderli.

Nella Seconda Guerra mondiale invece un aereo da guerra nazista abbattuto dalla contraerea sovietica precipitò nel lago, dov'è tuttora sommerso sotto strati di fango.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto

  • Una donna trasporta suo marito, indebolito dalla fame, su una slitta durante i giorni dell'assedio di Leningrado
    Ultimo aggiornamento: 13:59 27.01.2020
    13:59 27.01.2020

    L'assedio di Leningrado

    Per la città di San Pietroburgo il 27 gennaio segna il 76 ° anniversario della completa liberazione di Leningrado dall’assedio nazista durante la Seconda Guerra Mondiale.

    24
  • Le modelle sfilano al Salon de la lingerie a Parigi.
    Ultimo aggiornamento: 11:00 26.01.2020
    11:00 26.01.2020

    I fatti della settimana in 20 fotografie

    In questa galleria fotografica di Sputnik sono raccolte le immagini sia degli avvenimenti più eclatanti, clamorosi e notevoli che delle cose insolite, affascinanti e fuori luogo avvenute negli ultimi sette giorni.

    20
  • Le persone camminano lungo la spiaggia vicino alla Fortezza di Pietro e Paolo.
    Ultimo aggiornamento: 19:36 23.01.2020
    19:36 23.01.2020

    La Venezia russa: fragile e raffinata bellezza di San Pietroburgo sotto il sole

    In questa galleria fotografica una San Pietroburgo soleggiata in una sera autunnale.

    14
  • Il progetto della Stazione sperimentale bio-rigenerativa (EBIOS), progettata per vivere su Marte
    Ultimo aggiornamento: 13:56 22.01.2020
    13:56 22.01.2020

    La tua casa su Marte: è un vero futuro?

    EBIOS (Experimental BIOregenerative Station) è un villaggio autosostenibile e bio-rigenerativo. Se gli umani si stabilissero sulla Terra per la prima volta, come sarebbe la prima base? Questo è ciò di cui parla EBIOS: un nuovo inizio sulla Terra.

    9